La Verità: “Inchiesta mascherine, Arcuri indagato per peculato”

domenico_arcuri
L'amministratore delegato di Invitalia comunica "di non avere notizia di quanto riportato dal suddetto quotidiano"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Secondo quanto riporta il quotidiano ‘La Verità’, l’ex commissario straordinario per l’emergenza Covid Domenico Arcuri sarebbe stato iscritto sul registro degli indagati della Procura della Repubblica di Roma per peculato in merito alla fornitura di mascherine cinesi da 1,25 miliardi di euro.

ARCURI: “NON SO NULLA”

In merito a quanto riportato questa mattina dal quotidiano ‘La Verità’ circa l’indagine sulle mascherine, l’amministratore delegato di Invitalia Domenico Arcuri comunica “di non avere notizia di quanto riportato dal suddetto quotidiano“. Arcuri, nonché la struttura già preposta alla gestione dell’emergenza, “continueranno, come da inizio indagine, a collaborare con le autorità inquirenti nonché a fornire loro ogni informazione utile allo svolgimento delle indagini”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»