Una bomba nella notte distrugge l’auto di un carabiniere a Bari

La vettura, una utilitaria, era parcheggiata davanti alla abitazione del militare in servizio ad Andria ma originario di Ruvo di Puglia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BARI – Era probabilmente costituita da tritolo la bomba artigianale esplosa stanotte distruggendo l’auto di un carabiniere a Ruvo di Puglia (Bari). Per l’accaduto non ci sono stati feriti.

La vettura, una utilitaria, era parcheggiata davanti alla abitazione del militare in servizio ad Andria. In corso le indagini dei carabinieri.

SASSO (LEGA): “ANCORA UNA VOLTA UN ATTENTATO, STATO RISPONDA CON FERMEZZA”

“Ancora una volta un attentato. Ancora una volta ai danni di un carabiniere in servizio ad Andria. La criminalità alza il livello dello scontro con lo Stato e la risposta dello Stato non si faccia attendere e sia risolutiva, potente, efficace”. È quanto dichiara il deputato pugliese della Lega, Rossano Sasso. 

“Giunga la mia solidarietà e quella del mio partito a tutta l’Arma dei carabinieri, ma la solidarietà da sola non basta. Questa stessa mattina – annuncia – scriverò una interrogazione urgente al ministro Lamorgese, affinché alle parole seguano i fatti. Pugno duro e reazione immediata, dobbiamo estirpare questo male dalla nostra terra”.

MARMO: “UN ATTO CHE ALZA L’ASTICELLA D’ALLARME, MASSIMA ATTENZIONE DEL GOVERNO”

“Quanto accaduto è gravissimo. Un boato che ha squarciato il silenzio della notte a Ruvo di Puglia, dove abita il vice brigadiere. Un atto che alza l’asticella d’allarme e che merita la massima attenzione anche del governo nazionale: non si conoscono ancora i dettagli né i responsabili, ma è evidente che si tratti di un gesto intimidatorio che rivela il livello di aggressività della criminalità. Siamo vicini a lui e alla sua famiglia, ma chiediamo un intervento forte dello Stato, in grado di far sentire il pugno duro contro chi minaccia coloro che servono la Nazione e rischiano ogni giorno la propria vita per garantire la pubblica sicurezza”. È quanto dichiara il presidente del gruppo consiliare di Forza Italia, Nino Marmo.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

11 Febbraio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»