Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Il più grande evento sul digitale diventa ‘diffuso’, al via iscrizioni DIG.eat

smart working
Organizzato da ANORC e Digital&Law Department, si terrà dal 18 gennaio al 12 febbraio 2021 su una piattaforma online
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il maggiore evento d’Italia dedicato al digitale si trasforma un ‘racconto diffuso’ con un programma distribuito in 30 giorni di appuntamenti in streaming che coinvolgeranno stakeholder ed esperti del settore pubblico e privato. Sono aperte le iscrizioni al DIG.eat, organizzato da ANORC e Digital&Law Department, che si terrà dal 18 gennaio al 12 febbraio 2021 su una piattaforma online costruita ad hoc e sarà come sempre gratuito.

La sua XIII edizione, dopo il successo dell’anno passato al Teatro Eliseo di Roma, ospiterà un palinsesto di più di 100 ‘eventi’ di diversa tipologia: web conference, talk, webinar e podcast, ciascuno dedicato a una tematica specifica, animati da 150 relatori tra esperti di rilevanza nazionale e addetti ai lavori.

Come ogni anno, il DIG.eat sarà ispirato a un tema in grado di interpretare e sostenere il confronto critico e costruttivo sul percorso di digitalizzazione e privacy del Paese. Non a caso questa edizione è dedicata al “C’era un volta” un leitmotiv preso in prestito dal mondo della narrativa per ribaltare le logiche stesse dello storytelling: passato, presente e futuro del digitale comporranno i tre momenti della narrazione del DIG.eat che si concentrerà sulla (vera) storia del Sistema Paese, per come l’abbiamo vissuta negli ultimi 15 anni e per come lo vivremo nei prossimi.
Hanno scelto di far parte del racconto DIG.eat 2021: Agenziaimpresa di Gruppo APM; Archivium; Aruba; Bremp; CSQA; Dgroove; HiT Internet Technologies; Indicom; Lending Solution; SIAV.

Per informazioni, consultate la pagina ufficiale dell’evento: https://anorc.eu/dig-eat/.

Per iscrizioni: https://www.digeat.it/.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»