Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Cesare Cremonini: “Alcuni no vax sono solo ansiosi, non vanno isolati ma aiutati”

Cremonini lucio dalla orizz
Il cantante bolognese ha espresso su Twitter la sua posizione nei confronti dei non vaccinati: "Non è sempre una guerra tra scemi e intelligenti"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Aveva già chiarito la sua posizione sul vaccino anti Covid pubblicando il video del suo arrivo all’hub, oggi Cesare Cremonini chiarisce ai fan il suo atteggiamento nei confronti dei no vax. E lo fa attraverso un post sul suo canale twitter: “Anche io (come tanti) ho amici che non si sono vaccinati. Quando ne parliamo si aggrappano a tutto ma la verità è che alcuni di loro sono dei forti ansiosi, da sempre. Chi ha questa difficoltà va aiutato, non isolato. L’informazione e una comunicazione aggressiva non giovano”.

tweet cesare cremonini

Il cantante bolognese, poi, ha anche fornito risposte ai tanti follower che gli hanno chiesto lumi su come comportarsi. C’è chi gli ha espresso la difficoltà di dialogare con chi si oppone all’evidenza scientifica, e chi sostiene che non si tratti di persone ansiose ma di “integralisti negazionisti”. Cesare sembra avere una parola cortese per tutti “Non è sempre una guerra fra scemi e intelligenti. Gli scemi li abbiamo compresi. Ma le sfumature contano. Le fragilità sono diffuse e in un paese in cui i disagi psichici sono tabù chi ha le idee chiare ha una responsabilità in più. Aiutiamoci” scrive in risposta.

E poi ancora racconta: “Quando mi sono esposto (normalmente) ho ricevuto molti messaggi di ragazzi (soprattutto ragazzi) che linkavano ciarlatani su internet (che andrebbero denunciati). Mi sono apparsi ragazzi tremendamente insicuri“. Secondo Cremonini, dunque, la paura è il vero motore di gran parte del negazionismo, e un atteggiamento di chiusura nei confronti di chi è preoccupato e ansioso non può far altro che peggiorare la situazione.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»