Calenda a Di Maio: “Obbligo restituire fondi pubblici c’è già”

L'ex ministro dello sviluppo economico su Twitter: "#leggereprimadiparlare"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Su Luigi Di Maio e delocalizzazioni: obbligo restituire fondi pubblici c’è già; continuare battaglia in UE su delocalizzazioni interne al mercato unico; usare fondo varato per reindustrializzare; inserire obblighi aggiuntivi come in FR. Studio per decreto già fatto da ufficio legislativo Mise”. Lo scrive su twitter Carlo Calenda, ex ministro sviluppo economico.
In un altro tweet Calenda aggiunge: “Discusso 2 cose con Commissione: monitoraggio uso dei fondi UE per attrarre (già vietato). In caso di deloc interna deroga aiuti di Stato per pareggiare condizioni (energia,lavoro ec). Su questo GR e FR potenziali alleati per iniziativa. Tutte le carte al MISE #leggereprimadiparlare”.

Ti potrebbe interessare:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»