Un italiano per la prima volta alla guida della Cooperative security della Nato

Il generale Francesco Diella, originario di Margherita di Savoia in Puglia, si trova a gestire le relazioni della NATO con i 40 Paesi partner dell'Alleanza
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA  – È  il Generale di Divisione Francesco Diella ad aver assunto l’incarico di Direttore della Divisione “Cooperative Security” dell’International Military Staff, presso il Quartier Generale della NATO. La Divisione- spiega una nota- che con Diella è per la prima volta guidata da un generale italiano, è responsabile della cooperazione e del mantenimento dei contatti a livello militare con i Paesi che pur non appartenenti all’Alleanza Atlantica, instaurano o mantengono un rapporto di cooperazione e partenariato con la NATO.

La responsabilità della Divisione si allarga anche ai rapporti tra l’Alleanza e le organizzazioni internazionali – come l’ONU, la UE, l’Unione Africana – nonché con le Organizzazioni non governative come la Croce Rossa Internazionale.

Dopo aver affrontato le prime fasi dell’emergenza COVID da Direttore del Policlinico Militare Celio di Roma, il Generale Diella – originario di Margherita di Savoia in Puglia – si trova ora- conclude la nota- a gestire le relazioni della NATO con i 40 Paesi partner dell’Alleanza, in un momento storico delicato delle relazioni internazionali.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

9 Settembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»