Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

VIDEO | Casal Bruciato ‘blindato’ per presidio antifascista. Tensione con la Polizia

All'iniziativa presenti circa 200 persone. Attimi di tensione quando viene individuato un presunto militante di destra tra la folla
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “La dignità nelle periferie non si conquista con la guerra tra poveri. Firmato gli antifascisti di Roma e gli abitanti di Casal Bruciato” questo lo striscione che ha aperto il presidio dei movimenti per il diritto all’abitare in via Sebastiano Satta. L’iniziativa a cui hanno partecipando circa 200 persone, è stata organizzata dopo le proteste per l’assegnazione di un appartamento popolare al secondo piano al civico 20, martedì scorso, ad una famiglia rom. 

Tra i presenti, il segretario del Pd Lazio Bruno Astorre, il segretario del Pd Roma, Andrea Casu, diversi consiglieri regionali Dem, il parlamentare di Sinistra italiana, Stefano Fassina e alcuni rappresentanti di Baobab experience. Tra la folla spuntava un secondo striscione indirizzato a Casapound con la scritta: “Gli unici rom che vi piacciono sono quelli che sostengono le vostre campagne elettorali!” con la foto dell’ex candidato al Municipio di Ostia, Luca Marsella in cui abbraccia un esponente del clan Spada. “Dobbiamo ribellarci e non lasciare le periferie a Casapound” ha appena detto dal megafono della manifestazione un ragazzo del quartiere.

LE TENSIONI DURANTE LA MANIFESTAZIONE

Attimi di tensione tra Polizia e manifestanti si sono registrati quando alcuni appartamenti ai movimenti antifascisti hanno individuato un presunto militante di destra tra la folla. Ne è nato un parapiglia culminato in cori: “Fuori i fascisti dai quartieri“. Il presunto esponente di destra è stato portato fuori dall’area circoscritta dai blindati, ma questo non ha placato la rabbia di alcune decine di persone. Gli uomini del Reparto Mobile hanno indossato caschi e scudi e ci sono stati alcuni spintoni con i manifestanti, ma sono stati evitati gli scontri. Ora la piazza dei Movimenti chiede a gran voce di poter sfilare in corteo.

https://youtu.be/QKdFwnvswkI

Alcune decine di manifestanti del corteo antifascista hanno cercato di aggirare il cordone di Polizia nel tentativo di raggiungere l’entrata posteriore del palazzo dove si trova l’appartamento assegnato martedì a una famiglia rom e sotto al quale al momento si sta svolgendo la manifestazione di Casapound.

I poliziotti del Reparto Mobile sono riusciti però a ristabilire la linea di contenimento e a bloccare l’avanzata dei manifestanti. “Corteo, corteo“, gridano i manifestanti. Sulla zona sorvola anche un elicottero delle forze dell’ordine.

https://youtu.be/yf7XmGIFi6Y

CASAL BRUCIATO, SCINTILLE TRA EX ASSESSORE VELTRONI E MANIFESTANTE DESTRA

Nuove tensioni al corteo antifascista in via Satta a Casal Bruciato, quando l’ex assessore alle Periferie della Giunta Veltroni, Dante Pomponi, è quasi entrato in contatto con un manifestante di CasaPound entrato insieme ad un’altra persona nella zona riservata al corteo antifascista. I due hanno tentato di colpirsi a calci e l’ex assessore ha anche lanciato una bottiglietta di acqua all’indirizzo del manifestante di destra. “Mi ha dato un calcio, identificatelo”, ha urlato Pomponi. I due sono stati allontanati dalle forze dell’ordine dopo uno scambio di insulti reciproci e a quel punto il corteo ha ripreso la sua marcia in direzione di via Tiburtina. Dopo l’arrivo di alcuni rinforzi, la Polizia ha infatti autorizzato il corteo delle circa 200 persone fino a poco fa in presidio in via Sebastiano Satta. Dopo alcuni momenti di tensione senza nessun contatto tra manifestanti e forze di polizia ora il corteo è andato avanti lentamente. ‘Bella ciao’ e ‘Bandiera rossa’ le canzoni intonate dal corteo.

Dopo un giro tra le vie di Casal Bruciato e diversi cambi di direzione, il corteo antifascista scortato dal Reparto Mobile, è tornato in piazza Balsamo Crivelli, dove si è sciolto. Terminato anche il presidio di CasaPound. La zona è ancora presidiata dalla Polizia.

https://youtu.be/nCeTOoLAvQw

LEGGI ANCHE:

VIDEO | Casal Bruciato, tensioni tra Casapound e Polizia

VIDEO | Casal Bruciato, tensione tra Asia Usb e Casapound: “Fascisti di m….”

VIDEO | Ancora razzismo a Casal Bruciato, alcuni residenti: “I rom? Li vogliamo vedere tutti impiccati”

Roma. Casa assegnata a famiglia Rom, scoppia la protesta a Casal Bruciato: “Vi tiriamo una bomba”

https://youtu.be/35pI6EGjm-k


LEGGI ANCHE

 Casal Bruciato, da Casapound insulti a madre rom con bimba: “Troia, ti stupriamo”

Virginia Raggi a Casal Bruciato tra le proteste: “Rom restano qui perchè ne hanno diritto”

 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»