A Casal Bruciato rientra la protesta contro il guasto riscaldamenti

Dopo che i manifestanti hanno appreso che il Municipio IV interverrà a breve per le riparazioni
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Protesta rientrata in via Smith, a Casal Bruciato, dove alcune decine di cittadini dellE case comunali erano scesi in strada e avevano dato fuoco a un cumulo di rifiuti per protesta contro il mancato funzionamento da circa 10 giorni degli impianti di riscaldamento. La protesta è rientrata dopo che i manifestanti hanno appreso che il Municipio IV interverrà a breve per le riparazioni. “Ma possibile che un cittadino deve arrivare a questi estremi, quando basterebbe che ognuno facesse il proprio lavoro?”, ha commentato uno dei manifestanti che ha preso parte alla protesta. Sul posto sono intervenuti gli uomini della Polizia del commissariato Sant’Ippolito.

UMBERTI: “SEMPRE LO STESSO PROBLEMA, DIMISSIONI SUBITO”

“Sono 4 mesi che parliamo sempre dello stesso problema. Ormai non ci sono più attenuanti. Quello che vediamo è l’esempio di come non si amministra una città. E’ ora che Raggi e la presidente del municipio Della Casa, lascino il posto a chi può garantire almeno i servizi minimi alle persone. Si dimettano immediatamente”. Così il capogruppo del Pd del IV Municipio di Roma, Massimiliano Umberti, commentando le proteste dei cittadini in via Tommaso Smith.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

21 Gennaio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»