NEWS:

Bernini: “Nominerò un coordinatore housing per centrare l’obiettivo dei 60mila posti letto”

La ministra oggi a Firenze: "Ce la stiamo mettendo tutta per ottenere il risultato migliore. 60mila posti letto numero ambizioso e sfidante"

Pubblicato:08-02-2024 13:02
Ultimo aggiornamento:08-02-2024 13:02
Autore:

FacebookLinkedIn

FIRENZE – “Entro il 2026 dobbiamo realizzare 60.000 posti letto, un numero decisamente molto ambizioso e sfidante. Per questo individuerò una figura di coordinamento del progetto attuatore che inseriremo nel ministero al quale affideremo il compito di semplificare: 60.000 posti letto entro il 2026 e la parola chiave è semplificazione”. Lo sottolinea la ministra dell’Università e della ricerca, Anna Maria Bernini, intervenendo all’inaugurazione dell’anno accademico dell’Ateneo di Firenze, in corso al teatro del Maggio musicale.

“C’è già stato uno sforzo importante da parte di tutti, abbiamo chiesto collaborazione a enti locali, Comuni, Regioni, pubblico, privato” e “abbiamo coinvolto tutto il governo. Abbiamo messo tutte le nostre forze per ottenere il miglior risultato possibile nel minor tempo possibile”, anche “per identificare
quei luoghi abbandonati nei centri città che possono essere riempiti di studenti e tornare alla loro naturale vocazione”. Il presidente della repubblica, Sergio Mattarella, “più volte, giustamente, nei mesi scorsi ci ha sollecitato a trovare soluzioni a questo problema antico. E noi cerchiamo di mettere
insieme tutto quello che abbiamo per ottenere il risultato migliore per tutto il Paese, senza distinzione
. Ce la stiamo mettendo tutta”, dice rivolgendosi al capo dello Stato presente alla cerimonia.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


FacebookLinkedIn