Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Fattura elettronica, le novità del nuovo tracciato spiegate in un webinar

Appuntamento il 15 dicembre con gli esperti sul canale youtube di Anorc
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – A un anno dall’introduzione dell’obbligo di legge generalizzato sulla fatturazione elettronica, una rivoluzione che ha coinvolto quasi 4 milioni di operatori economici transitati attraverso il sistema di interscambio (SDI) con oltre 2 miliardi di fatture elettroniche emesse, questo dispositivo cambia identità e adotta dall’1 gennaio 2021 un nuovo tracciato. Tantissime saranno le novità e le opportunità. Per spiegarle, gli esperti in digitalizzazione Fabrizio Lupone (ingegnere, esperto digitalizzazione e componente del D&L NET) e Rosario Farina (esperto digitalizzazione, manager del Gruppo Enel e Componente Comitato Tecnico-Scientifico ed Elenco CDO ANORC Professioni) uniranno le forze il prossimo 15 dicembre in un webinar che andra’ in diretta gratuita sul canale Youtube e la pagina Facebook di ANORC di ANORC e sarà interattivo.

I due relatori infatti, che hanno anticipato i contenuti in una intervista doppia, interverranno sul tema del nuovo tracciato e non solo, rispondendo anche alle domande degli spettatori collegati.

“Con in nuovi codici che scopriremo durante il webinar- dichiara in un’intervista alla Dire Rosario Farina- si apre la prospettiva a nuovi utilizzi sia in termini di utilizzi delle imprese sia in termini di utilizzi dell’Agenzia delle Entrate. Di fatto la Fatturazione Elettronica diventa un codice unico in cui posso tradurre tutte le fattispecie e le tipologie di operazioni aziendali e diventa non solo un documento fiscale ma una cornucopia da cui posso catturare opportunità immense per la digitalizzazione dei processi aziendali. Un ulteriore passo in avanti rispetto a un avvio con qualche titubanza. Ma strada facendo si e’ scoperto che il volano della Fattura Elettronica ha immense possibilità di crescita nel mondo delle aziende”.

I due pionieri del digitale promettono uno scambio serrato, con molti esempi di casi d’uso concreti e operativi. Nonché le dovute riflessioni sull’efficienza del funzionamento della Fatturazione Elettronica registrata sino ad oggi. “Tutti sappiamo- anticipa Fabrizio Lupone- che ci sono sempre necessità di chiarimento e miglioramento perché dei punti di criticità esistono ancora e quindi il Webinar vuole essere un momento per approfondire le novità sul tracciato ma non solo”. L’appuntamento, che fa parte del Prequel del Dig.eat 2021 (https://anorc.eu/dig-eat/), l’evento sul digitale organizzato da anorc con gli sponsor SIAV, Dgroove e CSQUA che partirà il 18 gennaio e che prevede un mese di eventi online, è rivolto “a tutti coloro- spiega Farina- che vogliono avere uno strumento potente per digitalizzare i processi aziendali, ma anche a chi vuole arricchire la propria professionalità con spunti di conoscenza che non fanno vedere la Fatturazione Elettronica come il solito adempimento fiscale triste, ma che mettono insieme punti di domanda e idee che consentono di avere un quadro complessivo e trasversale di tutte le fattispecie normative e tecnologiche. L’aspetto che vogliamo catturare- conclude- è che è possibile fare passi in avanti mettendo insieme tecnologia, competenza ed esperienza”. Il webinar sarà trasmesso in diretta dal seguente link: https://www.youtube.com/watch?v=TT-DRrP3F6Y Per maggiori informazioni: https://anorc.eu/associazione/15-12-focus-nuovo-tracciato-e-altre- news-sulla-fattura-elettronica/.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»