NEWS:

Editore agenzia Dire: “Bene accordo con i grafici, merito azienda e dipendenti”

L'editore dell'agenzia Dire commenta il rinnovo dell'accordo di solidarietà firmato con i dipendenti grafici per scongiurare il rischio di licenziamento di 13 lavoratori: "La nostra è stata decisione responsabile, proseguiamo anche con maggiori costi"

Pubblicato:07-11-2023 20:15
Ultimo aggiornamento:07-11-2023 20:15
Autore:

FacebookLinkedIn

ROMA – “L’azienda prende atto del comunicato ufficiale della rappresentanza sindacale sul rinnovo del nuovo accordo di solidarietà per i dipendenti con contratto grafico, anche se si evidenzia con rammarico che nella nota non c’è alcun riferimento alla positiva azione da parte dell’azienda. Per questo ringrazia la stragrande maggioranza dei dipendenti che, di fatto, finalmente con un voto hanno approvato la decisione dell’editore, che si è speso per trovare comunque un accordo, alla fine raggiunto grazie ad un atto di responsabilità ulteriore, che qualche singolo sindacalista ha cercato di ostacolare, ad esempio, non consentendo fino a ieri all’assemblea dei dipendenti di pronunciarsi e votare sulle diverse proposte. L’azienda ha fatto un passo avanti, non è rimasta ferma sulla nuova proposta di solidarietà che aveva messo sul tavolo aggiornata allo stato attuale di crisi finanziaria, ma ha deciso responsabilmente di far proseguire il precedente accordo anche con maggiori costi. Per quanto riguarda il futuro, come anche ribadito dalle organizzazioni sindacali nel comunicato ufficiale, ‘nella consapevolezza della crisi economica’ l’azienda sottolinea che il problema non è ‘il cambio della linea editoriale’, come si afferma, ma avere nuovi abbonamenti, nuovi clienti e nuove risorse“. Così in un comunicato l’editore dell’agenzia di stampa Dire Stefano Valore di Villanueva de Castellon.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


FacebookLinkedIn