VIDEO| Migranti, Crimi: “Numeri sbarchi mica dipendono da Salvini, si dà troppa importanza”

Il viceministro dell'Interno parla dell'emergenza Tunisia e afferma: "Non credo che sia per merito o demerito della sua persona che aumentano o si riducono gli sbarchi"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Credo che Salvini si dia troppa importanza. Nel senso che non credo che sia per merito o demerito della sua persona che aumentano o si riducono gli sbarchi”. Lo ha detto il viceministro dell’interno e capo politico del M5S, Vito Crimi, che a Barletta ha siglato i patti per la sicurezza della provincia a nord di Bari, rispondendo ai giornalisti che gli chiedevano un commento sulle dichiarazioni del leader della Lega Matteo Salvini relative all’aumento degli arrivi di immigrati.

“Oggi c’è un problema in Tunisia con l’aumento degli sbarchi indipendenti che è un tema difficilmente gestibile come lo è stato per un certo periodo quando c’erano le grandi navi delle Ong con cui si potevano magari dirottare su altri porti e Paesi – ha proseguito -. Adesso sono sbarchi che arrivano in continuo dalla Tunisia e sono persone che sanno di provenire da un Paese sicuro e quindi che saranno rimpatriate: questo crea tutte le tensioni che abbiamo visto. Il ministero dell’Interno sta cercando di gestire al meglio questa situazione che non è facile perché – ha concluso Crimi – è in concomitanza con l’emergenza coronavirus”.

LEGGI ANCHE: VIDEO| Migranti,consigliere leghista choc in Friuli Venezia Giulia: “Io gli sparerei”. Poi le scuse

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»