Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Maltempo, Di Maio: “Avvoltoi non si aggirino sui corpi dei siciliani morti”

"Fa un po' ridere che partiti che hanno governato la Sicilia per 20 anni ora hanno scoperto l'abusivismo edilizio"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Fa un po’ ridere che partiti che hanno governato la Sicilia per 20 anni ora hanno scoperto l’abusivismo edilizio”. Loro che hanno “trasformato in carrozzoni politici i consorzi di bonifica che dovevano fare” manutenzione. Fa ridere che ora dicano che quella casa andava abbattuta. Quella casa andava abbattuta 10 anni fa. Consiglierei a questi avvoltoi di aggirarsi sulle carcasse dei loro partiti che sui corpi dei siciliani che sono morti e vanno rispettati”. Lo dice il vicepremier e ministro Luigi Di Maio a Radio radicale.

DI MAIO: BASTA MORIRE DI PIOGGE IN ITALIA

Per adesso “stiamo vicini alle popolazioni colpite e monitoriamo l’andamento delle piogge che nei prossimi giorni” cadranno, l’allerta e’ in atto. “Da quando ci siamo insediati abbiamo fatto provvedimenti che hanno sbloccato risorse per il territorio”. Si tratta di “un lavoro immane nel quale siamo impegnati perche’ non vogliamo che si muoia ancora di pioggia in Italia. Per anni il territorio e’ stato abbandonato e ora ci presenta il conto di queste catastrofi. A questo poi si aggiunge il tema dei cambiamenti climatici. Stanno cambiando i fenomeni atmosferici e come Europa dobbiamo impegnarci a essere piu’ amici dell’ambiente e abbassare le emissioni”. 

 

Ti potrebbe interessare:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»