Ballottaggi, il centrosinistra avanza: tiene Reggio Calabria, Lecco e Bolzano e conquista Chieti e Andria

Netta affermazione dei candidati di centrosinistra ai ballottaggi, il centrodestra conferma solo il sindaco di Arezzo. In Campania vince l'alleanza giallorossa
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

MILANO – Urne chiuse per i ballottaggi delle elezioni amministrative. Netta affermazione del centrosinistra che conferma il sindaco di Reggio Calabria, Lecco e Bolzano, conquista Chieti e Andria, mentre a Crotone sostiene la vittoria del candidato civico e ambientalista. Nei comuni capoluogo tiene solo Arezzo. A Matera si afferma invece il candidato del Movimento 5 Stelle. Per il centrodestra pesanti sconfitte in particolare in Abruzzo, Lombardia e a Cascina (Pisa), dove quattro anni fa era stata eletta sindaca la leghista Susanna Ceccardi.

LEGGI ANCHE:

ZINGARETTI: SI VINCE CON ALLEANZA FORZE DI GOVERNO

“I ballottaggi ci dicono che con l’alleanza del centrosinistra e delle forze di governo si vince dove si e’ perso da anni”. Lo dice il segretario del Pd, Nicola Zingaretti, commentando i dati dei ballottaggi.

DI MAIO: ALTRA GIORNATA SIMBOLO, POSSIAMO CONTARE SU 6 NUOVI SINDACI

“Vince il modello coalizione, il modello dell’apertura verso gli altri, verso i territori, verso le persone. Voluto e votato fortemente dagli iscritti”. Lo dice il ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

“Più tardi sarò a Pomigliano, nella mia terra, per dire grazie al neo sindaco e amico Gianluca Del Mastro, che in queste settimane ha dato il massimo. Complimenti ai neo sindaci che incontrerò presto. Con loro – aggiunge- porteremo avanti il nostro programma elettorale e continueremo a cambiare il modo di fare politica partendo proprio dalle città. Grazie di cuore anche a chi non ce l’ha fatta, ma non si è mai risparmiato per il MoVimento e per i propri concittadini. Siamo una grande famiglia e cresceremo sempre di più”, ribadisce Di Maio.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

5 Ottobre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»