Ballottaggi in Toscana, il Pd stravince nella città di Susanna Ceccardi. Arezzo resta al centrodestra

A Cascina (Pisa) quattro anni fa la candidata del Carroccio vinse a sorpresa le elezioni, fatale la bassa affluenza
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

FIRENZE – A Cascina (Pisa) il centrosinistra riconquista la guida dell’amministrazione comunale. Il candidato del Pd Michelangelo Betti vince largamente al ballottaggio con 11.088 voti pari al 59,2% dei suffragi validi nel secondo turno delle comunali. Si ferma, invece, al 40,98% e a 7.699 voti l’assessore uscente alla Cultura, Leonardo Cosentini, del centrodestra.

Ad amplificare il risultato, probabilmente, oltre all’alleanza stretta da Betti col M5S è stata la bassa affluenza alle urne: rispetto a due settimane fa, in effetti, la partecipazione è calata dal 69,5 al 52,45%.
Per la Lega si tratta di una pesante sconfitta sul piano simbolico.

Qui, in effetti, 4 anni fa a sorpresa l’allora candidata del Carroccio Susanna Ceccardi vinse le elezioni, rovesciando il sindaco in carica e avviando la sua scalata politica che l’ha vista negli anni successivi diventare consigliera del ministro dell’Interno, europarlamentare e candidata del centrodestra a governatrice della Toscana.

Ad Arezzo, invece, si profila la riconferma del sindaco uscente del centrodestra, Alessandro Ghinelli, che dopo 40 sezioni si attesta al 54,21% contro il 45,79% di Luciano Ralli del Partito democratico.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

5 Ottobre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»