hamburger menu

Ancora furti di sabbia e conchiglie in Sardegna, sequestrati chili di “souvenir” proibiti

Ai trasgressori multe che vanno dai 500 ai 3mila euro

Pubblicato:05-09-2022 15:39
Ultimo aggiornamento:05-09-2022 15:39
Canale: Ambiente
Autore:
furti di sabbia in sardegna
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

CAGLIARI – Continuano i furti di sabbia, ciottoli e conchiglie sulle spiagge della Sardegna. I funzionari dell’Agenzia Accise, Dogane e Monopoli di Alghero, in collaborazione con la Guardia di finanza e con gli addetti della Security dell’aeroporto di Alghero “Riviera del corallo”, nel corso del solo periodo dall’1 al 15 agosto, hanno sequestrato ben 10 chili di sabbia, 13 chili di ciottoli e 5 chili di conchiglie.

Numerose le multe, da un minimo di 500 a un massimo di 3mila euro.

Diverse le nazionalità dei trasgressori (cinesi, polacchi, ungheresi, spagnoli, francesi e anche italiani) a dimostrazione che i reperti marini sardi rappresentano ancora un ambito souvenir in tutto il mondo.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-09-05T15:39:36+01:00