La sindaca Raggi a Porta San Paolo depone una corona per i 75 anni dalla Liberazione dal nazifascismo

"Una Repubblica fondata sulla Costituzione, con regole ed è questo che noi dobbiamo continuare a ricordare e difendere ogni giorno con la nostra azione"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – La sindaca di Roma Virginia Raggi questa mattina ha deposto una corona di fiori a porta San Paolo in occasione del 75esimo anniversario della Liberazione della città da parte delle truppe alleate. Per la prima cittadina della Capitale, accompagnata dalla consigliera della Regione Lazio Marta Bonafoni, anche un minuto di raccoglimento ai piedi della targa che ricorda la Resistenza romana negli anni dell’occupazione nazifascista, e strette di mano ai rappresentanti dell’Anpi, dell’Anfim, e delle forze dell’ordine presenti.

raggi porta san paolo“Oggi- ha detto la sindaca- commemoriamo la liberazione di Roma ricordando tutte le persone che hanno perso la vita per darci la Repubblica democratica come la conosciamo noi oggi. Una Repubblica fondata sulla Costituzione, con regole ed è questo che noi dobbiamo continuare a ricordare e difendere ogni giorno con la nostra azione, soprattutto noi istituzioni”.

Al termine della cerimonia a Porta San Paolo, la sindaca Raggi ha deposto una seconda corona anche a via San Pietro in Carcere alle pendici del Campidoglio.

BONAFONI: DEMOCRAZIA VA CURATA

“Questa mattina- insieme alla Sindaca Virginia Raggi- ho reso omaggio alla memoria delle tante e dei tanti che hanno speso la loro vita per la libertà e la democrazia. Nella ricorrenza del 75esimo della Liberazione di Roma dal nazifascimo voglio ricordare gli ideali di solidarietà e inclusione che hanno caratterizzato la nascita della nostra Repubblica. Un ricordo che richiama tutte e tutti noi a vigilare sui rischi che corre la nostra democrazia sotto attacco delle destre italiane e europee. Il concetto di democrazia va salvaguardato ogni giorno, curato e fatto crescere. Non possiamo permettere di fare passi indietro rispetto ai diritti e le conquiste raggiunte. Lo dobbiamo a noi e a chi ha lottano per noi”. Così in un comunicato la consigliera Marta Bonafoni, capogruppo Lista Civica Zingaretti alla Regione Lazio.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

4 Giugno 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»