Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

M5s e Sala? Forse questo matrimonio a Milano s’ha da fare

PRESENTAZIONE LISTA BEPPE SALA
Fonti interne al Movimento confermano "interlocuzioni" col sindaco in vista delle comunali: "Se prima un accordo era impossibile, oggi è forse improbabile, ma per i tempi, non per le intenzioni"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Di Nicola Mente e Nicolò Rubeis

MILANO – Sarebbero in corso in questi ultimi giorni delle “interlocuzioni” tra il M5S e il sindaco di Milano Giuseppe Sala per cercare di chiudere un’intesa e correre insieme già dal primo turno alle prossime comunali d’autunno. Questo è ciò che apprende la ‘Dire’ da fonti qualificate del Movimento. Insomma, come confermano voci grilline, “se prima un accordo era impossibile, oggi è forse improbabile, ma per i tempi, non per le intenzioni”.

Un colpo di scena inaspettato, che cambierebbe gli scenari della sfida amministrativa milanese. D’altronde, se da un lato la componente pentastellata sembrerebbe ancora alla ricerca di un nome da candidare, un apparentamento potrebbe diventare un’opzione reale, soprattutto “dopo l’uscita dei recenti sondaggi”. Anche perché il tempo scorre, e le elezioni sono ormai dietro l’angolo.

In ogni caso, se non si riuscisse a chiudere l’accordo in tempo per il primo turno, dai grillini trapelerebbe forte ottimismo su un’intesa al ballottaggio data dai pentastellati “praticamente per certa”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»