Centrodestra, Salvini: “Leader io o Meloni? Io ampiamente prima in sondaggi”

Il leader della Lega torna ad attaccare i magistrati :"Non ci sono nè camici nè rubli dalla Russia. E processo sui 49 milioni fa parte del filone Palamara"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – A chi la guida del centrodestra, a Matteo Salvini o a Giorgia Meloni? “Le leadership le decidono gli elettori, è il giorno del voto che si decidono i leader, e la Lega è ampiamente prima in tutti i sondaggi, è evidente cosa pensano italiani, facciamoli votare”. Matteo Salvini, segretario della Lega, lo dice in collegamento con SkyTg24 da Milano Marittima.

“CENTRODESTRA COMPATTO, MANCA SOLO VITTORIA ELEZIONI”

La compattezza del centrodestra da 1 a 10? “Otto, sono un perfezionista, manca la vittoria alle elezioni politiche, alle regionali andremo bene”, afferma Salvini da Milano Marittima. “Il centrodestra è compatto in tutte le Regioni e i Comuni, Pd e M5S si stanno menando ovunque, e lasciamo stare quel fanfarone di Renzi”, aggiunge Salvini.

“NE’ RUBLI NE’ CAMICI, SU 49 MLN PROCESSO ‘FILONE PALAMARA'”

“Non ci sono rubli, i camici sono stati donati, gli sbarchi bloccati volontariamente” e gli ormai famosi 49 milioni in rimborsi elettorali “non ci sono”. Matteo Salvini, segretario della Lega, lo dice in collegamento con SkyTg24 da Milano Marittima. “Che fine hanno fatto le inchieste sui soldi dalla Russia, i rubli, il gas, il petrolio, non ci sono richieste di soldi, è surreale, chiunque dica qualsiasi cosa di diverso viene querelato”, attacca Salvini. “Di soldi russi non ce ne sono e i 49 milioni non ci sono, quel processo rientra nel ‘filone Palamara’”, afferma Salvini che spiega anche di aver “chiesto di avere le intercettazioni di quel periodo”.

“FONTANA RICANDIDATO? CERTO, SE LO VORRÀ”

Attilio Fontana sarà ricandidato alla guida della Regione Lombardia nel 2023? “Assolutamente sì se lo vorrà”, dice Salvini in collegamento con SkyTg24 da Milano Marittima. “In due anni e mezzo si possono fare tante cose per i cittadini e presenteremo inoltre risultati tali che il candidato sarà Attilio Fontana, o qualche altro se lui lo vorrà”, aggiunge Salvini. Intanto, però, “cerchino soldi, che non ci sono, ma quantomeno non infamino un galantuomo come Fontana“, prosegue il segretario della Lega, “la sanità lombarda è di gran lunga la migliore d’Italia”.

Insomma, “se la prendano con me, ho le spalle larghe e non ho un centesimo da qualche parte, ma chi attacca la Lombardia, chi infama il San Matteo di Pavia, chi attacca l’ospedale di Alzano Lombardo ha un atteggiamento criminale, perché danneggia il lavoro di sindaci e medici, averne sanità come quella lombarda in Italia”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

3 Agosto 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»