Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Esplosioni dal cratere dello Stromboli, incendi e paura. Morto un escursionista

Una serie di esplosioni di è verificata dal cratere: i lapilli hanno provocato incendi nell'isola. Paura tra residenti e turisti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Violente esplosioni in serie e colate di lava si sono verificate dal cratere del vulcano Stromboli oggi alle 16.45. Una grande nuvola nera ha ricoperto il vulcano dell’isola delle Eolie. I lapilli sono stati proiettati intorno e hanno provocato incendi nei canneti e in altre zone dell’isola. I Vigili del fuoco sono al lavoro anche con i Canadair ma la presenza del denso fumo ostacola le operazioni.

Stando a quanto riferito dal comandante dei Vigili del fuoco di Messina, a causa delle esplosioni è morto un escursionista di Milazzo, il 34enne Massimo Imbesi. Un altro è rimasto ferito. Si trovavano sul versante dello Stromboli in eruzione, a Punta Corvi. 

Grande paura sull’isola di Ginostra tra residenti e turisti. In particolare tra alcuni turisti si è scatenato il panico, pare che alcuni per paura si siano gettati in mare. Si è poi scatenato la corsa verso il porto per prendere l’aliscafo per abbandonare immediatamente l’isola. Un primo aliscafo della Liberty Lines è partito con 30 persone a bordo.


“Sono in contatto con il capo della Protezione civile regionale, che si è subito attivata, e costantemente aggiornato della situazione sull’isola”, afferma il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, a seguito della forti esplosioni verificatesi nel pomeriggio.

L’istituto di Vulcanologia e geofisica di Catania parla di una delle maggiori esplosioni registrate nello Stromboli.


 

(Le foto sono tratte da Twitter)

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»