Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

La Cittadella dei giovani di Aosta può riaprire in presenza

cittadella dei giovani aosta
Il direttore Jean Frassy ha annunciato il calendario estivo e la riapertura della caffetteria dalla terza settimana di giugno
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

AOSTA – La Cittadella dei giovani di Aosta, dopo mesi di eventi solo online con “Voci di Cittadella”, può far ripartire la sua attività in presenza grazie al passaggio della Valle d’Aosta in “fascia gialla”. Il calendario degli eventi estivi, provvisorio e soggetto a modifiche proprio perché imbastito nelle ultime settimane, si chiama “Cittadella on the beach”. Il direttore della Cittadella, Jean Frassy, annuncia che dalla terza settimana di giugno riaprirà anche la caffetteria, in modo da arrivare a una “situazione molto molto vicina all’ordinarietà a cui eravamo abituati”.

L’assessore comunale alle Politiche giovanili, Samuele Tedesco, spiega, anche rispondendo ad alcune polemiche che avevano animato il Consiglio regionale nell’ultima seduta: “Il ruolo della Cittadella è includere e non escludere, anche quando alcune storie stridono. La volontà è di includere storie, far sì che abbiano la giusta rappresentazione. Il ruolo delle istituzioni è di ascoltare, non di preventiva chiusura“. Tedesco auspica che si riparta “dall’inclusione e non solo dalle arti”. Sul Covid-19 aggiunge: “Speriamo sia l’ultima estate da passare con le mascherine, per un autunno inverno di rilancio”.

AOSTE, LA ‘CITTADELLA DEI GIOVANI’ RECOMMENCE EN PRÉSENCE

La “Cittadella dei giovani di Aosta”, après plusieurs mois d’activité en ligne avec “Voci di Cittadella”, peut recommencer en présence, à la suite du passage de la Vallée d’Aoste en zone jaune. L’agenda pour l’été, “Cittadella on the beach”, est encore provisoire parce qu’elle a été réalisée dans les dernières semaines. Le directeur de la “Cittadella” annonce que pendant la troisième semaine de juin ouvrira aussi le café, pour retourner à une “situation proche de la normalité à laquelle nous étions habitués”.

L’assesseur aux politiques de la jeunesse Samuele Tedesco, en réponse aux polémiques du dernier conseil municipal, explique: “Le rôle de la Cittadella est celui d’intégrer et pas d’exclure, même si certaines histoires contrastent. Notre volonté est l’inclusion des histoires, pour permettre qu’ils aient la correcte représentation. Le rôle des institutions est celui d’écouter et pas la clôture“. Tedesco souhaite qu’on puisse repartir “de l’inclusion, pas uniquement des arts”. À propos de la Covid-19, il commente: “On espère que sa sera la dernière été avec les masques et qu’en automne et en hiver on puisse relancer”.

LEGGI ANCHE: In Valle d’Aosta sette nuovi Cavalieri della Repubblica

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»