A Palermo la tappa conclusiva di ‘Onde Sonore’ tra mare e sound

Si chiude nel capoluogo siciliano il progetto che ha portato una barca a vela e alcuni musicisti in giro per i mari del Sud
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

PALERMO – Due passioni, per la musica e la barca a vela, un unico obiettivo: liberare l’estro artistico rimasto “compresso” nel corso dei mesi di lockdown e incontrare altri musicisti in un cammino che da Roma e’ giunto fino a Palermo, dimostrando soprattutto l’importanza della musica al pari degli altri mestieri. Si chiude nel capoluogo siciliano, nel porticciolo della Cala, il progetto ‘Onde Sonore’ che ha portato una barca a vela e alcuni musicisti in giro per i mari del Sud, lungo una rotta di circa trecento miglia nautiche: Ponza, Ventotene, Procida, Napoli, Agropoli, Marina di Camerota, Ginostra e Palermo le tappe. A bordo, con al timone Andrea Palombini, anima del progetto, un vero e proprio palco e uno studio di registrazione. Un’avventura raccontata anche attraverso una web-radio, Radio Kaos Italy, che ha fatto vivere ai propri fan i giorni della traversata facendo ascoltare musica e raccontando le storie raccolte in ogni tappa.

LEGGI ANCHEVIDEO | Al via ‘onde sonore’, sfida in barca a vela di Andrea Palombini

“Onde Sonore e’ un progetto che parte dalla mia passione per la musica e dal mio lavoro di skipper su una barca a vela – racconta Palombini alla Dire -. Nasce dalla compressione avuta durante il lockdown di tutto l’estro artistico e di tutte quelle espressivita’ che, come musicista, ho bisogno di avere. Lungo la nostra rotta abbiamo incontrato tanti artisti e ciascuno di loro ha condiviso con noi la sua arte – ancora Palombini -, qualcuno e’ anche salito a bordo facendo un pezzo del nostro itinerario. Abbiamo portato a termine un viaggio per dimostrare anche che i musicisti possono creare mondi di immaginazione utili tanto quanto gli altri mestieri”.

Ogni sessione live di Onde Sonore e’ stata registrata: la musica e gli scenari visitati insieme daranno vita a un album. “Quasi ogni giorno abbiamo trasmesso una puntata radiofonica in diretta – spiega Margherita Schirmacher, speaker di Radio Kaos Italy -. Abbiamo fatto ascoltare i brani degli artisti che abbiamo incontrato nel nostro cammino e che hanno anche raccontato in prima persona il loro vissuto di questa esperienza certamente da rifare”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

1 Luglio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»