Dopo la guerra l’Africa: i leoni Simba e Said tornano a casa

ROMA – Simba e Said tornano a casa. Ma non lasciano il grande zoo di Central Park a New York come Alex e i suoi amici nel film d’animazione ‘Madagascar’, bensi’ l’Iraq e la Siria, Paesi devastati dalla guerra. I leoni sono atterrati a Johannesburg il 26 febbraio, in attesa di essere trasferiti a Lions Rock, un’oasi di 1.250 ettari dove potranno iniziare una nuova vita. Simba e Said erano stati tratti in salvo lo scorso anno, grazie a una “missione ad alto rischio” coordinata dall’associazione no-profit americana ‘Four Paws’, che si occupa di animali abbandonati e della loro riabilitazione. Simba e’ uno dei pochi animali sopravvissuti alla fame e ai bombardamenti nello zoo di Mosul in Iraq, mentre Said e’ uno dei 13 esemplari tratti in salvo a ‘Magic world’, lo zoo di Aleppo, in Siria. Prima di poter intraprendere il viaggio verso l’Africa, nei mesi scorsi, i due leoni erano stati accuditi e curati in un centro di riabilitazione in Giordania.

27 Febbraio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»