Costa d’Avorio, inaugurata ad Abidjan l’accademia dei droni

ROMA – In Costa d’Avorio e’ stata inaugurata un'”accedemia dei droni”. L’obiettivo e’ formare piloti in grado di monitorare dalla console oltre 25mila chilometri di piloni e linee elettriche ad alta tensione.
I corsi sono organizzati dalla Compagnia elettrica ivoriana, controllata dal gruppo francese Eranove, in prima fila in Africa occidentale nella fornitura non solo di energia ma anche di acqua. Secondo il direttore generale Dominique Kakou, “i droni consentiranno di ispezionare le infrastrutture e garantire la sicurezza in modo molto piu’ capillare, allo stesso tempo consentendo di ottimizzare costi e spese”.
La Compagnia elettrica ivoriana ha circa 4500 dipendenti. Con i corsi, che si tengono nella citta’ di Abidjan e dovranno formare subito 20 piloti, la sorveglianza di linee e piloni potrebbe in effetti essere assicurata a prezzi competitivi. Per acquistare un elicottero servono 500mila euro e bisogna spenderne circa 1200 per ogni ora di volo. Un drone costa invece tra i 2mila e i 100mila euro e la manutenzione e’ particolarmente economica.
Gli utenti della Compagnia elettrica ivoriana sono circa un milione e 300mila. Forniture di corrente sono esportate in Ghana, Togo, Burkina Faso, Mali e Liberia.

26 Marzo 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»