Manovra, Conte: “Fiduciosi che spiegandola all’Europa lo spread calerà”

“Siamo responsabili, non c’e nessuna presunta ribellione con l’Ue”.

Condividi l’articolo:

ROMA – Nonostante le critiche al ruolo dei media rispetto a come viene trattata la vicenda della bocciatura Ue della manovra italiana, per quel che riguarda lo Spread (e non solo) “il rischio non è una polemica” e “uno spread elevato non ci aiuta”, ma “dobbiamo lavorare tutti affinché si possa rasserenare questo clima”. Giuseppe Conte, presidente del Consiglio, lo dice a margine dello European forum for disaster risk reduction, a Roma.

Però, detto ciò, “nel momento in cui il clima si sarà rasserenato gli investitori sicuramente saranno invogliati ad aver maggior fiducia in quello che stiamo facendo e sicuramente questo Spread calerà“, dice Conte. “Noi siamo fiduciosi che potendo discutere con Bruxelles, spiegando le nostre ragioni, anche a un più vasto pubblico, lo Spread potrà calare”, conclude.

MANOVRA, CONTE: NESSUNA RIBELLIONE CON UE

“Siamo responsabili, non c’e nessuna presunta ribellione con l’Ue”.

MANOVRA, CONTE: CON UE COMUNE IMPEGNO TAGLIO DEBITO

“Abbiano un obiettivo comune con l’Ue, stiamo lavorando a riduzione debito. Per ottenere questo risultato orientando il Paese verso la crescita economica, lo sviluppo sociale, per un sistema Paese più competitivo”.

CONTE: “RAPPORTI LEGA – M5S MOLTO BUONI”

“Lo stato dei rapporti tra i due alleati di governo è molto buono, come avete constatato anche ieri”. La sconfitta in Aula alla Camera della maggioranza nel corso dell’esame del ddl Corruzione “è stato un episodio evidentemente singolo, specifico, circostanziato, una votazione segreta- spiega Conte- e nel segreto della valutazione possono crearsi queste situazione” di “una qualche imprevedibilità, ma non c’è nessun disaccordo fra gli alleati di governo”. Insomma, il presidente del Consiglio descrive un “clima molto disteso per quanto riguarda gli alleati di governo e anche le forze parlamentari che sostengono quest’esperienza di governo”.

CONTE: “RICETTE ORIENTATE SU AUSTERITA’ HANNO FALLITO”

“Le ricette orientate sull’austerità degli anni scorsi hanno fallito”.  “Non vedo l’ora di confrontarmi con Juncker e gli altri commissari che sono stati invitati alla cena di sabato prossimo- prosegue Conte- ci confronteremo su questo. Siamo responsabili e proprio responsabilmente abbiamo impostato la manovra”. All’Ue “spiegherò che è una manovra impostata nell’interesse degli italiani ma evidentemente anche dell’Europa, aggiunge.

 

Leggi anche:

22 Novembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»