Luxuria: “Canali Rai separati per uomini e donne? Come bagni pubblici. Idea antiquata”

Luxuria all'agenzia Dire parla della proposta di due canali separati annunciata dall'amministratore delegato della Rai Fabrizio Salini
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Un’idea antiquata quella di creare canali separati per uomini e donne, come i bagni pubblici”. Inizia cosi’ il commento di Luxuria all’agenzia Dire sulla proposta di due canali separati annunciata dall’amministratore delegato della Rai Fabrizio Salini. “Quale palinsesto verrebbe creato per un canale femminile?Ricette, gossip, film romantici e decoupage? E agli uomini lasciamo i film western, la divulgazione scientifica e i talk politici?” chiede ironicamente Luxuria. “I gusti e gli interessi superano il ruolo di genere e lasciamo che i telespettatori decidano non con il sesso, ma con il telecomando. Immagino- sottolinea- che una donna come Samantha Cristoforetti possa sentirsi libera di vedere i programmi che vuole, indipendentemente dalla sessualizzazione di un canale”. E infine una domanda provocatoria: “Sono i primi effetti sortiti dall’ultimo congresso a Verona?”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

19 Aprile 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»