Tè rooibos e mabele, negli asili in Botswana arriva la colazione

Dal primo aprile negli asili del Botswana, in Africa meridionale, arriva una colazione a base di prodotti locali per combattere la malnutrizione
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Tè rooibos con pane, burro d’arachidi o marmellata, uova o “mabele“, il tipico porridge con farina di sorgo: è la colazione che sarà servita in tutti gli asili nido e le scuole materne del Botswana, in Africa meridionale, con l’obiettivo di combattere la malnutrizione. Il nuovo corso è stato annunciato questa settimana dal governo di Gaborone.

 

“Il menù – si legge in una nota – è parte dell’impegno per sradicare la povertà e incoraggiare la promozione di piccole e medie imprese in Botswana”. Fondata su prodotti locali come il mabele e il rooibos, il tè rosso senza caffeina e antiossidante ricavato dalle foglie di Aspalathus linearis, la dietà sarà introdotta dal primo aprile. Nonostante figuri al 101° posto dell’Indice Onu sullo sviluppo umano e non sia tra i Paesi dell’Africa più poveri, il Botswana sta ancora affrontando sfide legate a povertà e malnutrizione. Il piano per gli asili e le materne è sostenuto da Eric Mokgweetsi Masisi, che nel 2020 si candiderà per un nuovo mandato da presidente.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

19 Marzo 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»