Welfare

Groupama, assicurazioni: utile in crescita del 21%

ROMA – Il Consiglio di Amministrazione del Gruppo, riunitosi il 16 marzo, ha approvato i risultati consolidati al 31/12/2017 di Groupama SA e delle Filiali Francesi e Internazionali, che evidenziano un’ ottima performance di Groupama Assicurazioni, la societa’ italiana che conta circa 1000 agenti e oltre 1,7 milioni di Clienti e che rappresenta oltre il 50% del Giro d’affari del Perimetro Internazionale. La raccolta premi complessiva – nonostante il difficile contesto di mercato – aumenta del 3,4% rispetto all’analogo periodo dello scorso anno e raggiunge 1.506,2 Milioni di Euro, trainata dal comparto Danni in particolare Non Auto, che evidenzia una crescita doppia rispetto al mercato, in linea con gli obiettivi strategici della Compagnia.

Nel dettaglio la raccolta Danni passa infatti da 1.060,2 Milioni di Euro a 1.111,6 Milioni di Euro registrando un incremento del +4,8% grazie all’accelerazione mirata del Non Auto, che cresce del 6% in particolare nei segmenti Abitazione, Infortuni e Imprese, raggiungendo i 372,1 Milioni di Euro e favorendo il miglioramento del Business Mix del Portafoglio.

Anche il settore Auto – in controtendenza rispetto a un trend di mercato ancora in flessione – registra una raccolta premi molto positiva passando da 708,9 Milioni di Euro a 739,5 Milioni di Euro, con un incremento di oltre il 4%, anche grazie all’ottima performance dei prodotti telematici.

Groupama Assicurazioni si conferma infatti il primo player italiano per velocita’ di crescita sul mercato delle polizze Auto connesse e il 2° per tasso di penetrazione tra le compagnie tradizionali, con oltre 350.000 polizze connesse (pari al 31,8% del portafoglio autovetture vs il 22% dello scorso anno) in linea con gli obiettivi della propria strategia di sviluppo telematics.

Anche sul fronte della redditivita’ si registra un miglioramento consistente, con un Combined Ratio Danni che si attesta a 98%, rispetto al 102,3% dell’analogo periodo dello scorso anno, grazie ad un ottimo lavoro svolto sulla qualita’ del portafoglio e sulla qualita’ dei servizio.

Il giro d’affari Vita chiude il 2017 a 394,6 Milioni di Euro complessivamente stabile rispetto allo scorso anno, ma con un netto miglioramento del business mix dell’area Risparmio, dovuto soprattutto alla forte crescita Unit-Linked che si attesta a 87,7 Milioni di Euro registrando un incremento del +43%, grazie al forte engagement della rete agenziale.

Ottimi anche i risultati conseguiti nell’area “Protection”, in crescita del 18% rispetto all’anno precedente, a conferma di una strategia produttiva orientata alla redditivita’.

L’Utile Netto registra una crescita esponenziale pari al 21% e si attesta a 40,5 Milioni di Euro, rispetto ai 33,5 Milioni dell’anno precedente.

Charles de Tinguy, Amministratore Delegato di Groupama Assicurazioni ha cosi’ commentato: “Abbiamo chiuso il 2017 con risultati straordinari che confermano la forza del nostro modello distributivo, basato su una rete di agenti solida, capillare e capace di rispondere con dinamismo ad un mercato sempre piu’ esigente in termini di prodotti e servizi”.

Dominique Uzel – che dall’1 marzo 2018 ha assunto la carica di Amministratore Delegato e Direttore Generale di Groupama Assicurazioni- ha aggiunto “Guardiamo al triennio 2018/2020 con fiducia, grazie ad un Piano Triennale sfidante che coniuga la strategia di redditivita’ con quella di innovazione digitale e tecnologica al servizio di agenti e clienti, cosi’ da fare dell’Italia un punto di riferimento strategico per l’intero Gruppo”.

16 marzo 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»