Fumetti, videogiochi e pure il wrestling, è tutto pronto per Modena Nerd

BOLOGNA – Sedersi e provare i videogames del momento. Rivivere quelli che hanno segnato la nostra adolescenza. Sfidarsi joypad alla mano in arena interattiva con commentatori, pubblico, premi in palio. Ballare e divertirsi sulle note dei Gem Boy. Cantare a squarciagola con la regina delle sigle dei cartoni animati Cristina D’Avena. Assistere ai talk degli youtuber più amati dalla rete e agli spettacolari incontri dei lottatori di wrestling. Imparare a disegnare seguendo le tecniche dei fumettisti più famosi, a costruire imitando l’ingegno dei Re dei mattoncini, a difendersi sul web dagli haters e dai troll.

Tutto questo è Modena Nerd. Tutto questo (e molto altro) andrà in scena a ModenaFiere il 15 e 16 settembre. I visitatori potranno godere una terza edizione ancora più ricca di eventi, spazi, appuntamenti.

Adulti e bambini, maratoneti di videogames o divoratori di fumetti, esperti e neofiti, grandi appassionati o semplici curiosi, non fa alcuna differenza: Modena Nerd promette di stupire e coinvolgere tutti partendo dal presupposto che, assicurano gli organizzatori, “c’è un pizzico di nerd in ciascuno di noi”.

Dopo i numeri record del debutto nel 2016 (14 mila visitatori) e dell’anno scorso (19 mila), la terza edizione di Modena Nerd – organizzata da ModenaFiere con il patrocinio del Comune di Modena e le sponsorizzazioni di Conad e BPER Banca – punta a superare quota 20 mila accessi con un programma ancora più ricco, consultabile sul sito www.modenanerd.it.

I principali settori tematici del festival saranno anche quest’anno videogames, fumetti e youtuber: una celebrazione della cultura geek a tutto tondo con un fittissimo calendario di spettacoli, laboratori, dibattiti e straordinari show musicali.

Sabato 15 settembre saliranno sul palco i Gem Boy, band bolognese icona del rock demenziale che si esibirà con uno spettacolo inedito, una sorta di viaggio nel mondo dei cartoon e della tv italiana in cui Carletto e compagni condivideranno il palco con le grandi voci delle sigle e del doppiaggio: Pietro Ubaldi (voce di Doraemon e Taz), Monica Ward (alias Lisa Simpson), Clara Serina (Frontwoman de “I cavalieri del Re” a cui si devono brani come Lady Oscar e Yattaman), Douglas Meakin (fondatore dei Superbots e dei Rocking Horse).

Domenica sarà invece il giorno della voce regina dei cartoni animati: Cristina D’Avena si esibirà alle 17 e successivamente sarà a disposizione dei fan per foto e autografi.

Qui il programma dettagliato giorno per giorno

YOUTUBER

Dalle star delle sigle a quelle della rete il passo è breve. Pochi metri. A Modena Nerd basta spostarsi da una sala all’altra per apprezzare le mille sfaccettature della cultura nerd e ascoltarne il racconto dalla viva voce dei suoi protagonisti. Anche quest’anno la rassegna modenese ospita le celebrità di Youtube Italia: si alterneranno sul palco IlvostrocaroDexter (nella topfive italiana dei più seguiti con quasi 3 milioni di iscritti), Cartoni Morti, Jack Nobile, ErenBlaze, Fraffrog, RulofFai Da Te, Playerinside, Federic95ita, ViolettaRocks, Farenz, BobanPesov, VictorLaszlo88. Chi scommetteva sugli youtuber come fenomeno passeggero della rete si è già ricreduto, il numero di iscritti ai canali cresce ogni anno di più, le visualizzazioni dei singoli video in alcuni casi sfiorano quota 20 milioni e al seguitissimo (e affollato) settore del gaming si è aggiunto quello dell’intrattenimento, dei video-blog, dei diari di viaggio, della cucina, della moda. Che peso stiano acquisendo (anche sul mercato) gli youtuber lo spiegherà Francesco Toniolo, dottorando presso il Dipartimento di Scienze della comunicazione e dello spettacolo dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, autore della prima tesi di dottorato che in Italia analizza l’impatto delle webstar sul mercato dei videogames.

VIDEOGAMES

Settore che non conosce crisi, emblema della cultura digitale, passatempo preferito da 0 a 99 anni: i videogames sono assoluti protagonisti a Modena Nerd, che per la terza edizione ha ulteriormente potenziato l’offerta con numeri da capogiro. Oltre 300 postazioni free to play, 40 cabinati arcade originali, decine di tornei per sfidarsi ai titoli del momento – da Rainbow Six Siege a Fortnite, da Fifa 18 a Dragon Ball FighterZ e Super Smash Bros. Una delle aree retrogaming più vaste mai allestite in Italia con oltre 60 postazioni e tutte le console che hanno fatto la storia (Atari 2600, Commodore 64, Amiga, Super Nintendo).

E poi la grande novità della terza edizione: l’area “Gamers& Games Arena – The Ring” diventa una vera e propria arena di esports con un grande ledwall al centro, più di 150 postazioni nextgen e realtà virtuale e un montepremi tornei complessivo che supera i 3000 euro di valore. Nell’avveniristica videogame zone tre postazioni Htc-Vive, una postazione Playstation Vr, il corner Just Dance e tanti altri setup di console di ultima generazione, oltre al ritorno dei grandi tornei targati Vxp-Project. Anche i board games avranno il loro spazio in un’area totalmente rinnovata e molto più estesa con novità, tornei e tavoli per giocare.

FUMETTI

Il Paese dei balocchi per i fan dei videogames è anche il paradiso per gli amanti dei fumetti: Modena Nerd 2018 porta in scena una delle artists’ alley più grandi del nostro Paese con oltre 70 autori di fama internazionale come il tedesco Nic Klein (lavora su Deadpool, il personaggio più cool del momento), l’americano Yildiray Cinar (disegnatore di SuperiorIron Man), lo spagnolo David Lafuente (apprezzato per il suo lavoro su “Ultimate Spider-man”); e poi i “nostri” Nicola Mari (disegnatore di Dylan Dog), Mirka Andolfo (matita delle serie di clamoroso successo Sacro/Profano e Contro Natura), Gigi Cavenago (tra le firme di Dylan Dog). Un appuntamento unico per il mondo dei fumetti, che vedrà decine di autori partecipare a workshop di disegno sia sabato che domenica. Tra questi ci sarà anche Matteo Bussola, ex architetto convertito al mondo del disegno e autore di tre libri sul tema della vita familiare e sul rapporto padre/figli. Per i fumettisti emergenti, invece, possibilità di mettersi in mostra incontrando editor di Bugs Comics, Edizioni Soleil, Studio Arancia e Panini Comics.

LA NOVITA’ 2018 E’ LA ‘WRESTLING FEST’

Grande novità di quest’anno è l’area “wrestling fest”: due giorni di animazione non-stop in un’arena che ospita gli incontri più spettacolari, con una serie di match ispirati all’Uomo Tigre, alla tana delle tigri e più in generale al mondo anime e videogames. Now Entertainment REVENTS mette in scena un classico degli anni Ottanta e Novanta, declinandolo in perfetto stile nerd.

Divertimento assicurato anche nell’area spettacoli con lo show “La tv dei ragazzi degli Anni Novanta” del tandem Dario Moccia e Mauro Serio: Moccia – youtuber seguitissimo, cultore di fumetti, videogiochi e cartoon – è uno storico ospite di Modena Nerd e ha pubblicato un interessante e dettagliato documentario sulla tv per ragazzi negli anni Ottanta e Novanta, intervistando i principali presentatori di quella stagione. Da qui l’idea dello spettacolo a tema in compagnia di Mauro Serio, storico conduttore di “Solletico”, “Zecchino d’oro”, “Che fine ha fatto Carmen Sandiego?”.

Spazio anche alle cover dei cartoni Disney più amati con i duetti e le imitazioni di Luna e Alberto Pagnotta, protagonisti di “Un po’ di Voci Show”.

Non mancheranno le occasioni di approfondimento e dibattito su temi di attualità: nell’ambito di un fitto programma di panel e incontri, la seguitissima community web Roba da Grafici ci insegna come difenderci da haters e troll, come gestire le crisi sui social e come costruire canali Youtube di successo.

Anche i più piccoli avranno i loro appuntamenti speciali: spazi allestiti dove apprendere i rudimenti del disegno anatomico, imparare a creare la carta marmorizzata con la schiuma da barba e i fiori di china all’interno dei libri. I bambini potranno inoltre ammirare intere città di mattoncini realizzate dai maggiori esperti italiani, che metteranno a disposizione la loro esperienza nelle aree gioco libero “monta e smonta”. Adatte a tutte le età le sfilate dei cosplayer, i quali arriveranno da ogni parte d’Italia per contendersi l’accesso alla finalissima di Lucca Comics & Games 2018. Appuntamento infine con l’area modellismo a cura del Buyers Club, che porta in mostra straordinari custom models, moc Lego, toys delle più importanti serie animate. E per chi ama mettersi in gioco, sarà attiva una school di modellismo sponsorizzata da Cosmic Group, dove i tutor provvederanno a introdurre i neofiti alle nozioni base di assemblaggio.

Qui l’articolo sull’edizione 2017

11 settembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»