Mondo

Gambia, in vendita le Rolls-Royce dell’ex presidente Jammeh

ROMA – Le Rolls-Royce dell’ex presidente del Gambia Yahya Jammeh, con le iniziali ricamate sui poggiatesta in pelle rossa, saranno vendute per fare cassa. Secondo il ministro delle Finanze Amadou Senneh, a passare di proprietà saranno “la flotta di auto di lusso della State House e tre aeroplani acquistati dall’ex capo di Stato”. Jammeh era stato costretto a lasciare il potere nel gennaio 2017, dopo aver guidato un golpe e governato il Gambia per 24 anni. Aveva cercato di resistere non riconoscendo la vittoria dell’opposizione alle elezioni ma poi, anche per l’intervento delle truppe della Comunità economica degli Stati dell’Africa occidentale (Ecowas/Cedeao), era stato costretto a fuggire. Sulla pista dell’aeroporto aveva lasciato Rolls-Royce e velivoli privati, poi tutti confiscati.

Il nuovo presidente, Adama Barrow, si è ritrovato alle prese con una povertà diffusa e un debito pubblico che supera il 130 per cento del Pil. Prima dell’annuncio di Sanneh, il Fondo monetario internazionale aveva posto il miglioramento dei conti come condizione per nuovi prestiti al governo di Banjul. Proprio in questi giorni una commissione d’inchiesta istituita da Barrow sta censendo le proprietà dell’ex presidente, che comprendono campi di addestramento militare, una moschea e di un parco safari.

Leggi anche Terrorismo, l’italiano in Gambia: “Qui tante fedi e nessun radicalismo”

11 maggio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»