‘Ora ti curo io’, il libro di Collacciani e Marina Ripa di Meana

Mercoledi’ 5 dicembre, alle 18.30, all’Universita’ eCampus viene presentato alla stampa ‘Ora ti curo io. Ho preso il cancro per le corna’

Condividi l’articolo:

ROMA – Mercoledi’ 5 dicembre, alle 18.30, all’Universita’ eCampus, in via Matera 18, viene presentato alla stampa il libro ‘Ora ti curo io. Ho preso il cancro per le corna’ (Cuzzolin Editore, 2018) del giornalista Marino Collacciani e di Marina Ripa di Meana, scritto durante gli anni in cui l’artista affrontava la malattia. Si parla, in una tavola rotonda, della forza di una donna, ma anche dell’aiuto dell’associazionismo e di testamento biologico, si legge in un comunicato stampa sull’iniziativa.

I temi al centro dell’incontro

Nino Marazzita, noto penalista e consulente giuridico della popolare trasmissione ‘Forum’, parlera’ degli aspetti legati al fine vita, anche alla luce del vuoto legislativo nell’ordinamento giurisprudenziale italiano, evidenziato dalla vicenda del suicidio assistito di dj Fabo, che ha coinvolto in prima persona il radicale Marco Cappato.

L’avvocato Marazzita- continua la nota- e’ stato tra i primi in Italia a occuparsi del tema e non ha mancato negli anni di contribuire attivamente alla definizione dei margini di un problema che riguarda non solo i pazienti oncologici. Adriana Bonifacino, aggregato di Oncologia Medica, responsabile dell’Unita’ di Diagnosi e Terapia in Senologia presso la A.O.U. Sant’Andrea, e presidente di IncontraDonna Onlus, parlera’ delle valutazioni che una parte cospicua di donne esprimono rispetto al cancro, ritenendolo qualcosa da cui attingere maggiore forza, consapevolezza, ordine delle priorita’ e riconoscimento della bellezza della vita. In tal senso l’associazionismo – sottolinea il comunicato – non e’ solo sostegno nel percorso, formazione e informazione, ma anche la possibilita’ di abbracciare lotte come quella per i diritti del paziente oncologico e per il fine vita.

“Ecco perche’ IncontraDonna e’ un paracadute invisibile che puo’ rendere la malattia migliore”, ha dichiarato Bonifacino, ideatrice della riuscita campagna Frecciarosa di prevenzione dei tumori al seno sui treni ad alta velocita’ delle Ferrovie dello Stato. La tavola rotonda di presentazione del libro prosegue con Paola Notargiovanni, dirigente psicologo presso l’Azienda Ospedaliera Sant’Andrea, che approfondira’ il tema del mondo di relazioni che ruota intorno al malato di cancro, facendo emergere gli aspetti principali nell’approccio a livello di comunicazione e di contatti interpersonali, compresi ovviamente quelli con il partner, con i figli e con gli amici. Tutti temi, peraltro- prosegue ancora la nota- che si sviluppano all’interno delle dinamiche del libro e che ricongiungono a ritroso i fili del racconto con osservazioni, valutazioni e conferme della complessa problematica a livello psicologico e relazionale. L’attore Saverio Vallone- continua il comunicato- leggera’ alcuni brani del libro nel corso della tavola rotonda, moderata Cataldo Calabretta, consigliere di amministrazione dell’Universita’ eCampus, alla presenza di Rita Neri, consigliera d’amministrazione dell’Universita’ eCampus e responsabile della sede romana. Il dibattito finale – conclude la nota – tra il pubblico ed i relatori e il coautore del libro Marino Collacciani e l’Editore, Maurizio Cuzzolin approfondira’anche la realizzazione del progetto editoriale.

Leggi anche:

3 Dicembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»