FOTO | Cuba, vignettisti contro blocco Usa: “Fate humor, non guerra”

Gli artisti della Biennale cubana di umorismo grafica hanno scatenato una tempesta di tweet contro la legge Helms-Burton che ha bloccato gli scambi tra Usa e Cuba
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Vignettisti di tutto il mondo hanno lanciato un’iniziativa contro la legge Helms-Burton, con cui dal 1995 gli Stati Uniti hanno decretato il blocco totale degli scambi con Cuba.

Una tempesta di tweet, “cinguetii” collegati e concatenati tra loro, è stata scatenata dagli artisti della Biennale cubana di umorismo grafico. Dall’isola i vignettisti hanno pubblicato online decine di disegni e caricature, ironizzando sulle politiche Usa nei confronti dell’Avana. Giunta alla XXI edizione, la manifestazione si intitola ‘Humanos con derechos‘, ‘Umani con diritti’ ed è in corso a San Antonio de los Banos, 35 chilometri a sud della capitale.

 

Alla kermesse, oltre a molti caricaturisti cubani, stanno partecipando artisti da Brasile, Argentina, Cina, Uzbekistan, Iran, Portorico, India, Germania, Colombia, Spagna, Egitto, Serbia, Stati Uniti, Perù, Ucraina e Polonia. “Hacer lo humor, no hacer la guerra”, “Fare umorismo, non fare la guerra“, è lo slogan scandito all’inaugurazione del festival.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

3 Aprile 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»