Istat, è record per l’occupazione femminile: sale al 49,3%

ROMA – A gennaio 2018 l’aumento dell’occupazione e’ determinato dalla componente femminile (+0,4%) a fronte di un calo per quella maschile (-0,1%). Il tasso di occupazione dei 15-64enni scende al 67,0% per gli uomini (-0,1 punti percentuali) mentre sale al 49,3% per le donne (+0,2 punti). Si tratta di un record storico. Lo comunica l’Istat nel pubblicare i dati provvisori.

Nell’ultimo mese

L’aumento della disoccupazione interessa sia gli uomini (+1,7%) sia, in misura piu’ marcata, le donne (+2,9%). Il tasso di disoccupazione maschile sale al 10,2% (+0,2 punti percentuali), quello femminile al 12,3% (+0,3 punti). Il calo degli inattivi tra i 15 e i 64 anni interessa prevalentemente le donne (-0,9%) e in misura piu’ lieve gli uomini (-0,1%). Il tasso di inattivita’ maschile rimane stabile al 25,2%, quello femminile cala al 43,7% (-0,4 punti percentuali).

1 Mar 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»