hamburger menu

La tregua dall’afa è già finita: in arrivo una nuova ondata di calore

Possibile ancora qualche temporale nel basso Lazio e al Sud, ma la prossima settimana le temperature torneranno a crescere ed è atteso di nuovo il caldo intenso

02-08-2022 17:19
calore
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – Dopo l’allontanamento della perturbazione transitata nei giorni scorsi il tempo torna in prevalenza stabile, a parte ancora qualche locale episodio temporalesco possibile oggi nelle zone interne del basso Lazio e del Sud. L’aria meno calda affluita alle spalle del sistema nuvoloso, intanto, si sta estendendo anche verso le regioni meridionali favorendo un calo termico: in generale le temperature si assesteranno temporaneamente su valori nella media o leggermente sopra, ma senza eccessi, e il caldo si fa quindi più sopportabile. Si esaurisce così la quarta ondata di calore, decisamente lunga, intensa e contrassegnata da numerosi record di caldo registrati al Nord.

Le attuali proiezioni lasciano intravedere il graduale rinforzo dell’Anticiclone Nord-africano che, nel corso della prossima settimana, favorirà condizioni di tempo soleggiato e temperature in crescita: probabile il ritorno del caldo intenso, più sensibile da metà settimana.

LEGGI ANCHE: VIDEO | Caldo e calo del desiderio, i consigli della sessuologa: “Meno impeto e via libera a fiori e fragole”

LE PREVISIONI PER LE PROSSIME ORE

Domenica con tempo in prevalenza stabile e soleggiato. Al mattino annuvolamenti sparsi potranno interessare Abruzzo, Molise, basso Lazio e parte del Sud, in particolare il nord della Puglia e la Calabria tirrenica. Nel pomeriggio temporaneo aumento delle nuvole sulle Alpi, specie su quelle orientali, lungo la dorsale appenninica, zone interne del Centro-Sud e della Sicilia. Possibile sviluppo di qualche breve rovescio o isolato temporale sui rilievi del basso Lazio e sull’Appennino calabro-lucano; non si escludono locali sconfinamenti verso le coste ioniche della Calabria.

LEGGI ANCHE: Con il caldo estremo, gli incendi in aumento e la deforestazione c’è il rischio di nuove epidemie

Temperature massime stazionarie o in leggero rialzo al Centro-Nord, in calo al Sud e sulle Isole; locali punte intorno ai 35 gradi in Toscana, Lazio, Sicilia e Sardegna. Venti molto deboli al Nord; Maestrale localmente moderato sui mari meridionali. Mari: mossi il Mare e il Canale di Sardegna, il Canale di Sicilia, il Tirreno sud-occidentale, il medio e basso Adriatico e lo Ionio centro-orientale; per lo più poco mossi i restanti bacini.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-08-02T17:19:11+02:00