NEWS:

Branco di lupi circonda donna in una fattoria a Gradara

Il marito Danilo Mancini: "E' in ospedale sotto shock. Per fortuna ha preso la pala per spaventarli altrimenti l'avrebbero aggredita"

Pubblicato:30-11-2022 15:55
Ultimo aggiornamento:30-11-2022 15:55
Autore:

lupo- animali-Alpi
FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

PESARO – Attimi di terrore questa mattina nelle colline intorno a Gradara, in provincia di Pesaro Urbino, quando una donna 46enne è stata circondata da otto lupi nel recinto dell’azienda agricola biologica di proprietà del marito Danilo Mancini. Grazie alla prontezza di riflessi la donna, Svetlana, è riuscita a prendere in mano un badile e a scacciare i lupi ma la paura è stata tale che è stato necessario chiamare un’ambulanza per trasportarla all’ospedale di Pesaro, in stato di shock, per accertamenti.

“SI TRATTA DI ANIMALI IBRIDI, NON HANNO PAURA DELL’UOMO”

“Come tutte le mattine mia moglie alle 8-8.15 è andata a dare da mangiare ai nostri animali da cortile (polli, oche, anatre etc.)- racconta alla Dire il marito Danilo Mancini- Una volta fuori si è trovata circondata da un branco di lupi che si è spinto fin dentro la recinzione. C’è stato un fuggi fuggi generale dei nostri animali ed in mezzo a questa situazione lei, per fortuna, ha avuto la prontezza di prendere una grossa pala ed urlare per cercare di spaventarli. In quel momento sono rientrato anche io dopo che avevo accompagnato a scuola mia figlia. Ho iniziato a correre verso di lei urlando e fortunatamente i lupi sono scappati“. La donna è illesa fisicamente ma la paura è stata enorme. “Una volta scappati i lupi, ho chiesto a mia moglie come stesse ma non parlava più perché tremava: era sotto shock e così ho chiamato l’ambulanza- continua Mancini- Bisogna smetterla di dire che il lupo non attacca l’uomo anche perché questo discorso può valere per il lupo autoctono ma questi animali sono ibridi, incrociati con i cani e non hanno paura dell’uomo. Io sono sicuro che se non fosse stato per la sua prontezza di riflessi di prendere la pala e il mio arrivo, l’avrebbero aggredita. Non è più accettabile una situazione del genere anche in considerazione del fatto che siamo a Gradara, una zona turistica a due passi dalla costa”.

“E’ SOLO QUESTIONE DI TEMPO MA PRIMA O POI CI SCAPPA IL MORTO”

Danilo e la moglie hanno due figli: una famiglia che vive nell’angoscia. “Durante la mia esperienza da selecacciatore sono stato morso tre volte- conclude- Due settimane fa altri due lupi mi hanno ucciso una gallina. Sto recintando oltre un ettaro di terreno per salvare gli animali. Ora basta però non se ne può più. E’ solo questione di tempo ma prima o poi ci scappa il morto. Bisogna intervenire, smetterla di ascoltare alcuni animalisti che non sanno neppure di cosa parlano e abbattere i lupi con una caccia selezionata. Io ho due figli che non fanno più una passeggiata in azienda per paura di essere attaccati dai lupi”


Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy