Il Friuli Venezia Giulia chiama Roma: “Chiudete i valichi minori con la Slovenia”

Il timore è che il transito incontrollato di migranti vanifichi gli sforzi fatti per contrastare il coronavirus
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

TRIESTE – “In Friuli Venezia Giulia è necessario un intervento del governo che disponga immediatamente la chiusura di tutti i valichi minori con la Slovenia così da presidiare quelli maggiori e utilizzare strumenti tecnologici per monitorare le aree di confine per evitare che le problematiche legate all’immigrazione si sommino a quelle di natura sanitaria“. Lo chiede in una nota l’assessore regionale alla Sicurezza e immigrazione, Pierpaolo Roberti, sottolineando che si sta generando “una situazione critica che rischierebbe di vanificare gli sforzi compiuti nel contrasto al coronavirus”.

Roberti infatti evidenzia l’impossibilità di gestire la crisi sanitaria e le relative quarantene con un afflusso costante di migranti che non riguarda solo la provincia di Trieste ma anche quelle di Udine e Gorizia. Per questo l’assessore annuncia l’inserimento nell’assestamento di bilancio in discussione in Consiglio regionale di un emendamento che concede contributo ai Comuni che impiegano il personale della Polizia locale per presidiare le strade di collegamento con la Slovenia.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

29 Luglio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»