Gara ciclistica virtuale attraverso la Barbagia per promuovere il turismo in Sardegna

bicicletta
È tutto pronto per la prima edizione del "Giro Autunno in Barbagia", una gara di "virtual cycling", promossa dall’assessorato regionale del Turismo e dalla Camera di commercio di Nuoro, che si svolgerà l'8 aprile su alcune piattaforme digitali
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

CAGLIARI – Una gara ciclistica virtuale per promuovere la Sardegna e le sue zone interne. È tutto pronto per la prima edizione del “Giro Autunno in Barbagia”, una gara di “virtual cycling”, promossa dall’assessorato regionale del Turismo e dalla Camera di commercio di Nuoro, che si svolgerà giovedì 8 aprile, alle 20. L’evento, presentato questa mattina dall’assessore al Turismo, Gianni Chessa, verrà trasmesso su alcune piattaforme digitali, ed è aperto a tutti, atleti o semplici appassionati, che tra le proprie mura domestiche potranno immergersi virtualmente nelle bellezze della Barbagia, attraverso un’applicazione e una bici posizionata su un rullo interattivo o munito di sensori.

“Vincolati dalle restrizioni dovute all’emergenza sanitaria, abbiamo saputo cogliere questa nuova opportunità di promozione del territorio e grazie alla tecnologia, con un format originale, si potranno vivere esperienze realistiche ed emozionanti– spiega Chessa-. La gara ciclistica virtuale, realizzata per la prima volta in Sardegna, si svolgerà in uno scenario ambientale tra i più belli dell’isola con un percorso di 30 chilometri, da Nuoro fino a Mamoiada, passando per Orgosolo. Vedrà la partecipazione di circa 500 atleti e atlete da tutto il mondo, ma è rivolto anche a tutti gli appassionati che, oltre a godersi la gara, potranno scoprire le bellezze di quel territorio, raccontate da esperti e testimonial”.

Le azioni promozionali tradizionali, sottolinea l’assessore, “non sono più sufficienti, perciò puntando anche su una strategia digitale possiamo far conoscere la Sardegna in ogni angolo del pianeta. Peraltro, il cicloturismo è uno dei settori sui quali puntiamo per il rilancio e la destagionalizzazione del turismo nell’isola, soprattutto per la promozione delle zone interne. In attesa di tempi migliori, è necessario farsi trovare pronti con un territorio in grado di accogliere i turisti di tutto il mondo per 365 giorni all’anno”.

LEGGI ANCHE: Sardegna blindata: test anti-Covid in ingresso obbligatori fino al 6 aprile

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»