NEWS:

Laurea honoris causa a Roberto Mancini. Acquaroli: “Grande lezione sul gioco di squadra”

Il presidente della Regione Marche ha apprezzato la lectio magistralis che il Commissario tecnico della Nazionale ha ottenuto ricevendo la laurea in Scienze dello Sport

Pubblicato:28-09-2021 16:59
Ultimo aggiornamento:28-09-2021 17:00
Autore:

laurea roberto mancini
FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

ANCONA – “Sono felicissimo perché ci ha insegnato tantissimo sul gioco di squadra, su come il giocatore è utile e fondamentale al risultato non solo se guarda la sua capacità e se stesso ma se riesce a guardare anche la forza della squadra e quindi la sua utilità rispetto alla squadra. Una lezione che a me piacerebbe riprendere e portare nelle Marche perché quello che ci ha insegnato il c.t. è fondamentale”. Così il governatore delle Marche, Francesco Acquaroli, commenta la lectio magistralis (‘Leadership, coesione, spirito di gruppo, clima relazionale: come costruire un team vincente nello sport’) che ha tenuto ieri il Commissario tecnico della Nazionale di calcio italiana, Roberto Mancini, a Urbino in occasione del conferimento della laurea honoris causa in Scienze dello sport.

“Mancini ci ha regalato una bellissima lectio magistralis- conclude Acquaroli- Mentre ieri leggevano le motivazioni che hanno spinto l’Università di Urbino a dare a Roberto Mancini la laurea honoris causa, è stato elencato un numero impressionante di successi prima in campo e poi in panchina. Magari ci sarà stata fortuna, ma c’è una grande capacità carismatica e una grande professionalità. La sua umiltà lo fa sembrare quasi remissivo ma in realtà la sua umiltà è la sua grande forza”.


Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy