Raggi: “Lo spostamento dei ministeri da Roma è un’ipotesi balorda”

"Ma finalmente si parla di più poteri alla Capitale, per il M5s è una priorità"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA –  “Lo spostamento dei ministeri fuori da Roma è assolutamente un’ipotesi balorda”. Lo ha detto la sindaca di Roma, Virginia Raggi, a chi le chiedeva un commento sull’ipotesi di trasferimento di alcuni ministeri dalla Capitale avanzata dal leader della Lega, Matteo Salvini.

“Rilevo invece che dopo un anno e mezzo che io chiedo a nome di tutti gli italiani che Roma Capitale possa avere poteri analoghi” alle altre grandi Capitali europee e mondiali “finalmente- ha ironizzato la sindaca- qualcuno sta cominciando a parlarne”. Certo, ha sottolineato la sindaca, “visto che siamo nel momento di formazione del Governo speriamo non sia una promessa vuota anche perché c’è questa legge del 2010 che aspetta da tanti anni di essere attuata”. Con Luigi Di Maio premier questa sarebbe una priorità? “Assolutamente sì”, ha risposto Raggi, spiegando di aver già affrontato l’argomento con il capo politico del M5S.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»