Giornale radio sociale, edizione del 27 ottobre 2020

Approfondimenti e notizie sul sociale su www.giornaleradiosociale.it
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

SOCIETA’ – Impegno disatteso. Quello che era stato preso per la rapida e diffusa ricostruzione delle aree terremotate del Centro Italia colpite dal sisma del 2016. I dati del Rapporto Fillea e Legambiente nel servizio di Anna Monterubbianesi.

Andamento lento, macerie, ritardi e vuoti. Cantieri aperti, allarme sicurezza, scarsa qualità del lavoro ed infiltrazioni criminali: questi gli aspetti salienti che emergono dal terzo Rapporto dell’Osservatorio Sisma di Fillea e Legambiente. “A quattro anni dal terremoto i numeri del bilancio della ricostruzione sono più che sconfortanti, con ricadute pesanti sullo stato d’animo e sul futuro delle comunità colpite”. Così il presidente di Legambiente Stefano Ciafani. Un grande buco nell’acqua di cui è necessario prendere atto per riprogrammare al meglio la politica e i piani per lo sviluppo dei comuni del centro Italia colpiti dal sisma.

SPORT – Lo sport non ci sta. L’ultimo Dpcm colpisce le attività dilettantistiche e sociali. Uisp lancia un nuovo appello: “Lo sport per tutti non è marginale. Abbiamo due doveri: tutelare la salute e un settore che è in ginocchio”. Anche UsAcli ribadisce l’incongruenza delle decisioni rispetto ai vari comparti, mentre l’Aics sottolinea che lo sport “non può essere considerato un’attività non essenziale”, si rischia il collasso.

CULTURA – Così proprio non va. Il nuovo Dpcm preoccupa anche molte associazioni culturali. “Una grave miopia – sottolinea Arci ­– quella di non tenere in considerazione il ruolo che i circoli ricreativi svolgono per il Paese. I luoghi di socialità e diffusione della cultura debbano rimanere aperti – chiede Arci – tutti nel rispetto dei protocolli, per dare spazi sicuri di vita”.

ECONOMIA – Cura senza lavoro. Un duro colpo arriva dall’ordinanza regionale di riconversione dell’ospedale San Matteo degli Infermi in ospedale covid per la Residenza sanitaria protetta di Spoleto. Il servizio territoriale “San Paolo”, pur non rientrando fra i servizi sanitari, si trova attualmente inserito presso il presidio ospedaliero e a seguito dell’ordinanza, anche l’RSA sta per essere smantellata e i suoi ospiti inviati a casa o in altre strutture, al di fuori del loro territorio d’origine: a rischio 50 soci-lavoratori della coop sociale Il Cerchio.

DIRITTI – Il governo si impegna. Dopo le critiche delle associazioni sulla mancanza di misure specifiche in favore degli studenti con disabilità, ora sembra si stia aprendo qualche spiraglio sulla possibilità di insegnamento domiciliare per tutti i ragazzi e le ragazze che sarebbero esclusi anche dalla didattica a distanza. Ma di cosa si tratta? Ce lo spiega Vincenzo Falabella, presidente di Fish, la federazione per il superamento dell’handicap.

INTERNAZIONALE – Un giorno nuovo. L’Assemblea che avrà il compito di redigere la nuova Costituzione del Cile sarà formata da uomini e donne estranei al mondo della politica e delle istituzioni. Le proposte dovranno essere approvate a maggioranza di due terzi e ci saranno seggi destinati alle popolazioni indigene. È il risultato del referendum popolare che ha definitivamente abrogato la precedente Carta redatta durante la dittatura militare.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

27 Ottobre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»