Pd, Orlando: “Pisapia o Berlusconi? Chiederò referendum a iscritti”

Per il ministro della Giustizia le idee di Renzi sulle alleanze sono "stravaganti"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Se ci sarà da scegliere se andare” al governo “con Pisapia o Berlusconi, io chiederò la convocazione di un referendum: è previsto dal nostro statuto”. Lo annuncia Andrea Orlando, ministro della Giustizia e candidato alla segreteria del Pd, intervistato a RepubblicaTv.

Orlando definisce “stravaganti” alcune dichiarazioni di Renzi sulle alleanze: “Non esclude di fare accordi con Berlusconi ma è categorico nel dire che non farà accordi con chi è uscito dal Pd“, sottolinea. “Non è una cosa che può piacere al popolo del centrosinistra”. Lui garantisce che se vince sarà “il segretario che porterà il Pd a fare le primarie per avere il candidato premier del centrosinistra”. Mentre “Renzi non mi pare la candidatura più unitaria che la sinistra può esprimere, non solo per la sinistra radicale ma anche per il centro. La cosa più importante- sottolinea- è rimettere insieme un popolo che è stato diviso e frammentato”. Detto questo Orlando dice di dubitare “dei sondaggi sulle primarie” e domenica si aspetta qualche “sorpresa”.

di Luca Monticelli, giornalista professionista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»