Regionali, amministrative e referendum: il governo pensa all’election day per il 20 settembre

L'appuntamento unirà il rinnovo delle amministrazioni locali ed il referendum sul taglio dei parlamentari
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il governo si orienta a tenere l’election day per le regionali, le amministrative e il referendum sul taglio dei parlamentari i prossimi 20 e 21 settembre. E’ questa l’ipotesi su cui si e’ ragionato nel corso del vertice di maggioranza a Palazzo Chigi, in vista della seduta della commissione affari costituzionali sul dl elezioni.

Presenti con il premier Giuseppe Conte, il sottosegretario alla Presidenza Riccardo Fraccaro, la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese e i ministri capidelegazione della maggioranza all’interno del Governo: Alfonso Bonafede (M5S), Dario Franceschini (Pd), Roberto Speranza (LeU) e Teresa Bellanova (Iv).

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»