Causa Covid ArcelorMittal proroga “suo malgrado” di 5 settimane la cassa integrazione

L'ammortizzatore sociale è stato chiesto per 8.173 dipendenti, l'intera forza lavoro dell'ex Ilva
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BARI – Una Pec inviata alle sigle sindacali dei metalmeccanici con il contenuto della mail sintetizzato nell’oggetto: “Proroga della cassa integrazione ordinaria causale emergenza Covid-19”. Mittente ArcelorMittal Italia che così ha comunicato come “suo malgrado” é “costretta a incrementare di ulteriori cinque settimane il ricorso alla cassa integrazione per la causale emergenza Covid, a far data dal 1 giugno 2020″. “La sospensione – si legge nella comunicazione – interesserà per cinque settimane il personale delle aree a caldo, a freddo e servizi”. L’ammortizzatore sociale é stato chiesto per 8.173 dipendenti, l’intera forza lavoro.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»