Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

La Pera (Sia): “Spray per eiaculazione precoce può incidere sulla relazione di coppia del paziente”

Giuseppe La Pera, andrologo dell'ospedale San Camillo, spiega il funzionamento del farmaco innovativo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “È stato commercializzato un nuovo farmaco per l’eiaculazione precoce che ritengo possa aiutare moltissimo gli uomini anche nelle relazioni interpersonali”. Lo ha dichiarato all’agenzia di stampa Dire Giuseppe La Pera, andrologo dell’ospedale San Camillo, in occasione del convegno SIA, Società italiana di Andrologia, svoltosi presso l’ospedale San Camillo di Roma. “Mentre gli altri farmaci anestetici locali erano utilizzati off label- ha continuato- cioè fuori dalle indicazioni terapeutiche, questo invece ha nel foglietto illustrativo l’indicazione specifica per l’eiaculazione precoce. E’ un farmaco formato da due anestetici che miscelati in una certa composizione danno una soluzione iposensibilizzante. Per quanto riguarda la somministrazione si tratta di applicare 3 spruzzi sul glande, 5 minuti prima del rapporto sessuale, si consiglia di utilizzare il preservativo perché in qualche caso il farmaco può essere trasferito a livello della mucosa vaginale e questo può dare qualche bruciore però sono sintomi ben tollerati; comunque anche questo problema si può eliminare attraverso l’utilizzo del preservativo. Per quanto riguarda il numero delle somministrazioni si può ripetere fino a 3 volte purché siano intercorse almeno 4 ore tra l’uno e l’altra somministrazione, il costo di una scatola è di circa 40 euro, dentro ogni flaconcino ci sono circa 50 spruzzi. Il costo medio è di circa 3 euro per ogni trattamento per quanto riguarda i vantaggi a differenza di altri farmaci non c’è bisogno di una preparazione o di una programmazione perché va fatto 5 minuti prima del rapporto sessuale, inoltre gli effetti collaterali sono molto scarsi e riguardano generalmente una eccessiva ipoestesia del glande e un po’ di bruciore a livello femminile se non si usano precauzioni come il preservativo. Un farmaco che ha portato all’abbandono in pochi casi meno dell’ 1%. Questo farmaco è assolutamente innovativo rispetto ai trattamenti precedenti, ha dei risultati che portano ad un allungamento dei tempi di eiaculazione da meno di un minuto a circa 3 minuti dopo tre mesi e addirittura oltre i 6 minuti di penetrazione dopo i sei mesi. Generalmente il paziente che soffre di eiaculazione precoce- ha concluso- vive la sua relazione con grande frustrazione per lui e per la partner, con questo farmaco si consente di ristabilire la relazione su altre base e su altri presupposti”.

Ti potrebbe interessare:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»