Citynews supporta l’economia locale con l’iniziativa #salviamoilcommercio

Creato un database per raccogliere tutte le attività in funzione che offrono servizi di consegna a domicilio
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – L’emergenza Covid19 e il conseguente lockdown deciso dal Governo italiano hanno imposto a moltissimi commercianti la sospensione della propria attività. Ma nonostante il momento estremamente difficile, molti di essi, in tutto il territorio nazionale, hanno deciso di resistere avviando servizi di delivery.

Il Gruppo Editoriale Citynews, al fine di supportare il commercio locale in queste settimane di straordinaria difficoltà, ha creato un database in ognuna delle proprie 50 edizioni di prossimità, per raccogliere tutte le attività in funzione che offrono ai propri concittadini servizi di consegna a domicilio.

“Abbiamo avviato, nelle 50 province in cui siamo presenti, una sorta di censimento di tutte le attività commerciali che offrono servizi di delivery – spiega Luca Lani, CEO di Citynews –. Il risultato finale è un database pubblicato su un canale apposito e autoalimentato dai commercianti che creano la propria scheda di presentazione. L’obiettivo è far incontrare l’economia locale e i cittadini, i quali possono consultare, in uno spazio unico, l’elenco di tutte le attività commerciali, suddivise per categoria merceologica e operanti nella propria città o nella propria zona, che offrono in queste settimane servizi di consegna a domicilio. Nelle prime 24 ore dall’avvio del servizio abbiamo registrato l’iscrizione di più di mille attività commerciali e decine di migliaia di visite da parte dei nostri lettori in tutto il Paese”.

“Il canale in questione è un servizio che offriamo in maniera totalmente gratuita a tutti i commercianti dei territori coperti dalle nostre testate – continua Fernando Diana, CEO di Citynews –. Siamo sicuri che il servizio sarà utile e apprezzato, considerando anche la straordinaria audience che Citynews sta registrando, purtroppo per ragioni non liete, già da un mese a questa parte. Gli ultimi dati di traffico certificano un numero di visite e letture quasi triplo rispetto al mese precedente e alla media degli ultimi mesi”. “Questi dati, insieme alla straordinaria e seria attività giornalistica svolta dalle nostre redazioni in queste settimane di crisi senza precedenti – conclude Luca Lani –, ci permettono, in questi giorni, di avviare ulteriori operazioni di comunicazione con i nostri principali partner commerciali dei 50 territori coperti da Citynews”. I titolari delle aziende che vogliono creare la propria scheda, in maniera totalmente gratuita, possono compilare il form di adesione nella sezione Segnalazioni del canale Aziende di ogni testata di prossimità del Gruppo Citynews: NOMETESTATA.it/aziende/ (es. www.milanotoday.it/aziende/ – www.romatoday.it/aziende/ – ecc.).

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

26 Marzo 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»