Coronavirus, De Luca: “Se aumentano i contagi chiuderemo tutto”

Lo ha annunciato il governatore Vincenzo De Luca in una diretta su Facebook. Oggi sono 253 i nuovi positivi al Covid-19 in Campania
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

NAPOLI – “Se non avremo dati tranquillizzanti nei prossimi giorni dovremo ricorrere senza esitazione a quanto gia’ fatto per fermare la movida, i luoghi di ritrovo. Se la curva continua a salire chiuderemo tutto perche’ se l’alternativa e’ tra avere morti in strada o fare una passeggiata, non ci sara’ alcun dubbio”. Lo ha annunciato il governatore della Campania Vincenzo De Luca in una diretta su Facebook. “Stare senza mascherina – ha detto parlando dell’ordinanza che obbliga ad indossarla 24 ore su 24 anche all’aperto – e’ un lusso che non possiamo consentirci. Le alternative sono drammaticamente semplici: o decidiamo di convivere con il Covid fino al vaccino, ma allora dobbiamo rispettare regole rigorosissime, oppure l’alternativa inevitabile e’ la progressiva chiusura delle attivita’ economiche. Se nei prossimi tre o quattro giorni verifichiamo che la curva del contagio non si stabilizza e scende ma si aggrava, chiuderemo tutto“. Dopo l’ordinanza di ieri “ci saranno 24 ore di tolleranza. Polizia municipale e forze dell’ordine avranno una tolleranza minima. Poi devono partire le multe da mille euro”.

LEGGI ANCHE:

SALE NUMERO POSITIVI IN CAMPANIA, OGGI SONO 253

Sono 253 i nuovi positivi al Covid-19 in Campania su 7.579 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore. A darne notizia il Bollettino ordinario dell’Unita’ di crisi della Regione Campania. Sono dati, questi, al rialzo: ieri si sono registrati 195 positivi su 6.027 tamponi processati. Il bollettino odierno cita anche 2 decessi, il loro numero totale sale cosi’ a 459, e 150 guariti che raggiungono quota 5.638. Il dato totale dei tamponi ad oggi e’ pari a 566.837

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

25 Settembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»