hamburger menu

Salvini: “Sì al nucleare, la prima centrale fatela nella mia Milano”

Il leader della Lega al convegno dei Giovani imprenditori di Confindustria: "La mia città è la capitale dell'innovazione, ben venga una nuova centrale". Conte non chiude: "Ci ragioneremo"

matteo salvini
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – “Fatela nella mia Milano la prima grande innovativa centrale nucleare. La voglio nella mia zona a Baggio…”. Lo dice Matteo Salvini, segretario della Lega, intervenendo al convegno dei Giovani imprenditori di Confindustria. “Dico sì al nucleare e la prima centrale la voglio a Milano, capitale dell’innovazione”, aggiunge il leader del Carroccio, da tempo favorevole al ritorno in Italia dell’energia nucleare e delle centrali di nuova generazione.

LEGGI ANCHE: Cingolani: “Otto anni per la fusione nucleare sia una sfida come il vaccino Covid”

CONTE: “CI RAGIONEREMO”. RENZI: “BENE CHE I 5S APRANO”

Al convegno dei Giovani imprenditori di Confindustria è presente anche il leader del Movimento 5 Stelle Giuseppe Conte, che sul tema spiega: “Bisogna investire nella ricerca. I cittadini in Italia lo hanno rifiutato. Ci ragioneremo”. Parole che vengono accolte così dal leader di Italia Viva, Matteo Renzi: “Sono contento che Conte abbia detto ‘ragioniamo’. Ha dato due notizie: la prima è che i Cinque Stelle aprono al nucleare e la seconda che Conte ragiona”.

FRATOIANNI: “SI RITIRA FUORI LA STORIELLA DEL NUCLEARE PULITO”

“Mi fanno una tristezza infinita quei politici di centrodestra che per far bella figura, e magari per raccogliere qualche briciola, ritirano fuori la storiella del nucleare pulito di fronte ad una platea di imprenditori”. Lo scrive su Twitter il segretario nazionale di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-06-25T16:45:43+02:00