Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Berlusconi: “Tajani premier scelta bellissima”, Meloni: “Non è nostro candidato”

Il nome del presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani non mette d'accordo tutti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Se fosse possibile avere come premier Tajani sarebbe una bellissima scelta. È una persona che ha dimostrato sempre una lealtà assoluta e totale ai nostri principi e alle nostre idee e anche a Silvio Berlusconi”. Così Silvio Berlusconi, ospite di Rtl 102.5.

“Abbiamo altre due possibilità in serbo- aggiunge- ma i nomi non posso dirli, sono sufficientemente tranquillo su chi poter avere la regia del Consiglio dei ministri”.

MELONI: TAJANI PREMIER? NON È CANDIDATO FDI

Tajani premier una bellissima scelta? “Non è il candidato di Fratelli d’Italia, che come si sa è Giorgia Meloni. Anche qui gli italiani scelgano quale è la proposta che li convince di più”. Lo dice Giorgia Meloni, ospite di Agorà. Poi, spiega: “Con Fratelli d’Italia sto facendo la campagna per poter arrivare all’incarico di presidente del consiglio dei ministri. Se vinceranno altri vedremo chi ci verrà proposto. Certo a capo dell’Italia preferisco un movimento e una persona più capaci di puntare i piedi in Europa di quanto abbia visto fare in questi anni”.

“MI PIACEREBBE PREMIER DONNA”

“Tajani è il candidato premier di Forza Italia, non della coalizione di centrodestra Speriamo di consegnare all’Italia per la prima volta un presidente del Consiglio donna” dice Meloni.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»