VIDEO | Maltempo a Roma, strade allagate e ‘cascate’ nella metro A: rabbia e ironia sui social

Passata la bufera, il temporale si trasferisce in rete
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Via Battistini chiusa per voragini. Delirio di traffico in tutta la zona”. A Roma, passata la bufera, il temporale si trasferisce sui social dove piovono foto e segnalazioni di disagi causa maltempo. Sott’acqua il sottopasso di Ipogeo degli Ottavi con conseguenti deviazioni delle linee di bus. Regolare il servizio sulla Roma-Lido dopo che un ramo di un albero era caduto sulla rete elettrica all’altezza del Torrino. Ma a farla da padroni sono i post ironici dal consueto tono rassegnato. Continuano a produrre traffico i post su Porta San Paolo, dove un video da oltre 36mila visualizzazioni mostra l’acqua arrivata a metà portiere delle auto, ‘Vi avanza una gondola?’, scrive Elisa. Ma i disagi sono stati tanti, dal centro alla periferia e gli utenti lo hanno segnalato in rete: allagamenti si sono registrati a via dei Cerchi, Piazzale Ionio, Ponte Milvio, Tor Sapienza, Centocelle. La più bersagliata è la Metro A, costretta a chiudere ieri sera, temporaneamente. alcune fermate. Un utente ironizza: ‘A Roma sui mezzi Atac serve la mascherina impermeabile’.

LEGGI ANCHE: Roma si allaga, il Pd attacca Raggi: “Alzato il sipario sulle bugie della sindaca”

Lapidario su Twitter, Mercurio Viaggiatore: fuori dalla stazione metro Battistini, il maxi allagamento testimoniato da un video prende il nome di ‘Battistini river’ in stile Creedence. Non va meglio ai bus. ‘Vaporetto 338 direzione Piazzale Jonio‘, sul profilo dal nome romanesco ‘Piamola_a_ride’ con una foto che mostra il bus solcare le acque lungo la strada allagata. E poi su ‘La smorfia digitale‘ ecco i numeri: la bomba d’acqua sulla Capitale, allagato il Gra e chusa la Metro A, fanno 74, 47, 9, 71, 64 e 82, da giocare ovviamente su Roma e su tutte le ruote.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

24 Settembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»