Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Il funzionario consolare Claudi in prima linea per aiutare il popolo afghano, Di Maio: “Grazie Tommaso”

console tommaso claudi_afghanistan-min
Il titolare della Farnesina ha anche pubblicato una foto che ritrae il console, munito di giubbotto anti proiettile ed elmetto, mentre aiuta un minore afghano a valicare la recinzione esterna della scalo di Kabul
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “A Kabul, davanti a una situazione drammatica, il nostro Console Tommaso Claudi è fino all’ultimo secondo utile in prima linea per aiutare il popolo afghano, insieme ai nostri militari. L’Italia non vi volterà le spalle. Grazie Tommaso, siamo tutti orgogliosi di te, del lavoro che stai facendo senza sosta, con amore e dedizione”. Lo ha scritto su Facebook il ministro degli Affari esteri e della cooperazione internazionale, Luigi di Maio. Il titolare della Farnesina ha anche pubblicato una foto che ritrae il console, munito di giubbotto anti proiettile ed elmetto, mentre aiuta un minore afghano a valicare la recinzione esterna della scalo di Kabul.

La situazione dentro e nei dintorni dell’aeroporto è descritta come caotica da media concordanti. Da quando i talebani hanno preso il potere nel Paese domenica 14 agosto sono oltre 20 le persone che hanno perso la vita, o schiacciati dalla calca o uccisi con colpi di arma da fuoco, nel tentativo di imbarcarsi su un aereo e di lasciare il Paese. Stando a fonti del dipartimento della Difesa americana, solo nella giornata di ieri 16mila persone sono state evacuate dall’Afghanistan con 89 voli, sia commerciali che militari. Solo le forze armate americane hanno portato via da Kabul 11mila persone.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»